Post

L'ingresso automatizzato a chiese e cappelle con l'app Chiese a porte aperte

Da alcuni giorni undici edifici religiosi piemontesi permettono l'ingresso ai turisti in modo automatizzato, grazie a una app innovativa, unica in Europa, come Chiese a porte aperte, sviluppata nell'ambito di Città e Cattedrali, il progetto di Fondazione CRT e delle Diocesi locali, per valorizzare l'arte sacra. Come funziona? Bisogna scaricare l'app sul proprio smartphone, per poi registrarsi e prenotare la visita gratuita. Una volta che si raggiunge l'edificio che si vuole visitare, all'orario indicato, bisogna inquadrare il codice QR con il proprio smartphone e si aprirà automaticamente la porta. All'interno, un meccanismo multimediale racconterà la storia dell'edificio e il patrimonio artistico che conserva. In questo modo si potrà visitare il bene religioso in condizioni di sicurezza e anche in assenza di personale di controllo. "L'apertura automatizzata permette di affrontare meglio la sfida dell'organizzazione dei presidi e della fle…

Federica De Benedictis: Sua Bellezza Reale, la mia guida frizzante sulle Residenze Sabaude torinesi

La Giornata del Rifugiato al Museo Egizio: ingresso gratuito con Io sono benvenuto

Vivi i Giardini, un'estate (e un autunno) di eventi alla Reggia di Venaria

Ettore Perrone di San Martino, una vita di guerre e battaglie per la libertà

I Mercoledì del Piano Regolatore nei quartieri, per sapere tutto sulla sua revisione

Tutte le novità del Festival Luigi Pirandello e del 900

Cinque cene e quattro bocciofile per la Piccola Rassegna di Cinema di Buon Gusto

I mondi di Riccardo Gualino e la loro incredibile storia, ai Musei Reali di Torino