Post

Il trasloco della collezione Trivulzio a Torino, bloccato da Mussolini

C'è un filo d'arte non molto segreto, ma non per questo tanto conosciuto, che lega il torinese Palazzo Madama e il milanese Castello Sforzesco. Spiega perché il Museo subalpino possegga il celebre Ritratto d'uomo di Antonello da Messina e perché sia particolarmente significativo che la Pala Trivulzio di Andrea Mantegna sia a Torino, grazie alla mostra sul grande artista veneto in corso a Palazzo Madama (fino al 20 luglio 2020).


Tutto inizia negli anni '20 del Novecento ed è così avventuroso, a base di amicizie, interessi, complotti e simpatie/antipatie tra aristocrazia, politica, arte, che meriterebbe un film. Pietro Accorsi è un prestigioso antiquario di origini umili, cresciuto nella portineria del palazzo seicentesco di via Po 55, che poi acquisterà e trasformerà in propria sede di rappresentanza. A lui, che è diventato il punto di riferimento delle famiglie più in vista d'Italia in cerca di occasioni d'arte e di suggerimenti di stile, si rivolge anche il pr…

Quando non c'era via XX settembre, una foto dell'Ottocento

La Guida Free 2020, per visitare il patrimonio della Valle di Susa

Un Aperi-Fuzion con Zio Pho, nuovo liquore dello chef Domenico Volgare

Novecento in cortile, la mostra della ripartenza del Museo Accorsi-Ometto

Riaprono i Musei della Direzione Regionale Musei del Piemonte

Quando Filippo Juvarra "raddrizzò" via Milano

Alla Falchera, un bel progetto di housing sociale genera nuova centralità

SardegnAperta, la campagna dal basso che conquista i social in tredici lingue