Vendemmia a Torino e Portici Divini: un autunno di eventi, tour e degustazioni con il vino

Vendemmia a Torino - Grapes in Town e Portici Divini ripetono la loro collaborazione anche nel 2021 e dal 22 ottobre al 7 novembre offrono a Torino un calendario di eventi con il vino e la sua cultura come protagonisti, online e in presenza. Vendemmia a Torino - Grapes in Town propone dirette in streaming, webinar e conversazioni dal suo nuovo sito, www.grapesintown.it , sull'app Grapes in Town (disponibile gratuitamente su Google Play e Apple Store) e sui suoi canali social. In presenza, ci sono la masterclass condotta da Lamberto Vallarino Gancia, wine expert, a Villa Sassi, le visite in cantina in occasione di Cantine Aperte in Vendemmia, la masterclass di fotografia della vigna urbana di Alba, la W ine Tasting Experience: turismo e sostenibilità a Villa Balbiano, a Chieri, e la masterclass delle Wine Angels. Belle anche le visite organizzate con Somewhere Tour &Events e con Promotur Viaggi, le trovate tutte, con tutte le info di costi e per le prenotazioni, sul sito di

L'arte dei writers colora le saracinesche di San Salvario

L'arte come risposta al degrado e all'insensibilità. Ci hanno provato numerose città, vincendo la sfida, ci prova anche San Salvario, il quartiere multiculturale e multietnico torinese per eccellenza.
Qui, in via Berthollet, numerosi negozianti hanno preso ad esempio il locale DDR, che ha lanciato l'idea e hanno deciso di rispondere a degrado, vandalismo e volgarità chiamando alcuni writers, che hanno cambiato il look delle loro saracinesche in poche ore. Adesso le serrande splendono colorate, con temi etnici, divertenti e d'attualità ed è impossibile passare davanti e resistere alla voglia di scattare una foto, se si è dotati di macchina fotografica; per questo sono diventate un nuovo elemento di attrazione turistica di un quartiere sempre in bilico tra convivenza e intolleranza, aperture e razzismi, locali etnici e negozi tradizionali. Resisteranno? Non resisteranno? Compito di tutti difendere il loro messaggio, raccontato in un bel video pubblicato da repubblica.it, da cui sono stati tratti i due fotogrammi seguenti.



Commenti