Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

L'arte dei writers colora le saracinesche di San Salvario

L'arte come risposta al degrado e all'insensibilità. Ci hanno provato numerose città, vincendo la sfida, ci prova anche San Salvario, il quartiere multiculturale e multietnico torinese per eccellenza.
Qui, in via Berthollet, numerosi negozianti hanno preso ad esempio il locale DDR, che ha lanciato l'idea e hanno deciso di rispondere a degrado, vandalismo e volgarità chiamando alcuni writers, che hanno cambiato il look delle loro saracinesche in poche ore. Adesso le serrande splendono colorate, con temi etnici, divertenti e d'attualità ed è impossibile passare davanti e resistere alla voglia di scattare una foto, se si è dotati di macchina fotografica; per questo sono diventate un nuovo elemento di attrazione turistica di un quartiere sempre in bilico tra convivenza e intolleranza, aperture e razzismi, locali etnici e negozi tradizionali. Resisteranno? Non resisteranno? Compito di tutti difendere il loro messaggio, raccontato in un bel video pubblicato da repubblica.it, da cui sono stati tratti i due fotogrammi seguenti.



Commenti