Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Riapre l'Hammam Alma di Torino, centro di benessere e aromi femminili e orientali

Dopo due anni di chiusura, riapre a Torino l'Hammam di Alma Terra, il primo aperto in Italia, l'8 marzo 1995, nel Centro Interculturale Alma Mater di via Norberto Rosa 4a, e a lungo unico Hammam femminile funzionante in Italia.
Il bagno turco è uno dei luoghi di ritrovo più cari alle donne di cultura islamica. Sheherazade, l'indimenticabile principessa delle Mille e una Notte, sostiene che una città non è completa se non ha il suo hammam. Così, rieccoci in via Norberto Rosa, per questo rito antico di benessere, piacere e femminilità. All'ingresso le addette forniscono le clienti di un sapone nero da spargere su tutto il corpo. Poi iniziano i percorsi, nelle vasche di acqua calda e più fresca e i massaggi, che possono essere eseguiti con argilla ed hennè, per regalare benessere e liberare la pelle di ogni impurità.
Si finisce poi nella Sala Relax, dove si può sorseggiare un the alla menta in compagnia di altre donne, in un ambiente sereno, internazionale e femminile. Sì, perché da quando Alma Terra ha importato l'hammam a Torino, ormai 18 anni fa, la sua presenza nella nostra città è diventata familiare, un centro di benessere non solo per le donne di cultura musulmana, ma anche per le italiane e le donne di altri Paesi residenti a Torino.
Un trattamento completo dura circa un'ora e mezzo; le clienti devono portare ciabattine, accappatoio e asciugamano. Per festeggiare la riapertura l'Hammam Alma, ha deciso che per tutto febbraio l'ingresso costerà 8 euro; da marzo sarà di 10 euro durante la settimana e 12 euro nei weekend. Gli orari di apertura sono da mercoledì a giovedì dalle 12 alle 20, sabato e domenica dalle 10 alle 20; info al telefono 011 2467002 e email almainfo@almaterratorino.org; sito web www.almaterratorino.org

Commenti