La Manica della Fondazione Collegio Universitario Einaudi, colorato e accogliente

Un edificio degli anni '50, in corso Lione, trasformato in La Manica, un collegio universitario da 41 posti, a pochi passi dal Politecnico e a poca distanza dalle fermate dei bus che conducono verso le diversi sedi universitarie sparse in città. È la bella operazione appena completata dalla Fondazione Collegio Universitario Einaudi, che, spiega nel comunicato stampa, "è impegnata nel rinnovamento di tutte e cinque le proprie residenze e nel recupero di immobili di proprietà fino ad oggi adibiti ad altri usi, con l'obiettivo da una parte di adeguarle a esigenze e standard della vita contemporanea, dall'altra di ampliare il numero di posti di studio e contribuire così all'aumento di questo tipo di offerta da parte del Sistema Universitario Torinese". La ristrutturazione de La Manica è piuttosto interessante perché garantisce ai 41 studenti non solo spazi privati dotati di tutti i comfort, manche ampi luoghi di socializzazione. Realizzata su progetto di DAR

Riapre l'Hammam Alma di Torino, centro di benessere e aromi femminili e orientali

Dopo due anni di chiusura, riapre a Torino l'Hammam di Alma Terra, il primo aperto in Italia, l'8 marzo 1995, nel Centro Interculturale Alma Mater di via Norberto Rosa 4a, e a lungo unico Hammam femminile funzionante in Italia.
Il bagno turco è uno dei luoghi di ritrovo più cari alle donne di cultura islamica. Sheherazade, l'indimenticabile principessa delle Mille e una Notte, sostiene che una città non è completa se non ha il suo hammam. Così, rieccoci in via Norberto Rosa, per questo rito antico di benessere, piacere e femminilità. All'ingresso le addette forniscono le clienti di un sapone nero da spargere su tutto il corpo. Poi iniziano i percorsi, nelle vasche di acqua calda e più fresca e i massaggi, che possono essere eseguiti con argilla ed hennè, per regalare benessere e liberare la pelle di ogni impurità.
Si finisce poi nella Sala Relax, dove si può sorseggiare un the alla menta in compagnia di altre donne, in un ambiente sereno, internazionale e femminile. Sì, perché da quando Alma Terra ha importato l'hammam a Torino, ormai 18 anni fa, la sua presenza nella nostra città è diventata familiare, un centro di benessere non solo per le donne di cultura musulmana, ma anche per le italiane e le donne di altri Paesi residenti a Torino.
Un trattamento completo dura circa un'ora e mezzo; le clienti devono portare ciabattine, accappatoio e asciugamano. Per festeggiare la riapertura l'Hammam Alma, ha deciso che per tutto febbraio l'ingresso costerà 8 euro; da marzo sarà di 10 euro durante la settimana e 12 euro nei weekend. Gli orari di apertura sono da mercoledì a giovedì dalle 12 alle 20, sabato e domenica dalle 10 alle 20; info al telefono 011 2467002 e email almainfo@almaterratorino.org; sito web www.almaterratorino.org

Commenti