I Voucher Vacanze del Piemonte, dormi 3 paghi una notte, fino alla primavera 2022

Dato il successo dell'iniziativa e tutte le volte che la Regione Piemonte l'ha prolungata, chissà che non sia un nuovo modello per il turismo, in attesa di un ritorno alla normalità, si spera per il 2022. Tornano i Voucher Vacanze della Regione Piemonte, grazie ai quali si dormono 3 notti e se ne paga solo una nelle strutture aderenti (alberghi, residence, B&B, agriturismi, affittacamere, ecc ecc) e si pagano i servizi turistici a metà prezzo. I voucher possono essere prenotati entro il 31 dicembre 2021 e utilizzati entro il 30 giugno 2022. Il loro funzionamento è semplice, ma cambia in base alle ATL sotto le quali si trova la località prescelta: se volete soggiornare nelle Langhe, dovete controllare quali sono i passi da seguire per prenotare i voucher nelle Langhe, idem se pensate alle dolci colline del Canavese, alle valli alpine del Cuneese, ai laghi del Piemonte settentrionale. Per identificare le ATL, c'è www.visitpiemonte.com , che ha l'elenco dei Consorzi

Foto dalla Contrada dei Guardinfanti di Torino, tra botteghe, antiquari e stendardi medievali

Un sabato mattina nella Contrada dei Guardinfanti, nel cuore storico di Torino, tra torinesi doc e turisti europei. 
Si passeggia a ritmi a misura d'uomo, si guardano le vetrine, si scoprono i coni-pizza dei fast-food creativi e le borse con i tasti delle tastiere dei computers dei laboratori di giovani artisti.
Ci sono anche panetterie che profumano l'aria e vendono panini e dolcetti deliziosi, negozi di antiquariato con stampe e lampade antiche, ristoranti della tradizione piemontese, negozi di articoli per la casa con lampadari moderni e antichi appesi in ogni angolo del soffitto, fiorai che intrigano sin dall'ingresso, negozi di lana con esperte signore che consigliano gentilmente i filati migliori.
Poi si alza lo sguardo, si vedono stendardi gialli e blu, gerani ai piccoli balconi di ferro battuto, murales che nascondono le pareti cieche dei palazzi che si sono susseguiti, senza essere allineati alla via, e sembra di stare davvero in un'epoca sospesa. Magia di una Torino che fu e che resiste imperterrita al tempo e alle marche globalizzate.
Qui di seguito alcune istantanee della Contrada; al link, l'articolo che Rotta su Torino ha dedicato alla Contrada dei Guardinfanti.




Commenti