Incontri da non perdere, al Festival del Classico

Libertà e Schiavitù è il tema del Festival del Classico, a Torino dal 2 al 5 dicembre 2021, al Circolo dei Lettori, in via Bogino 9, e in diverse altre sedi sparse per la città. Alla sua quarta edizione, la manifestazione, che usa il pensiero degli antichi per analizzare i fenomeni del presente, offrirà oltre 40 incontri "tra lezioni magistrali, letture, dialoghi, dispute dialettiche e seminari, per riflettere su antiche e nuove disuguaglianze, per mettere a confronto le libertà degli antichi e dei moderni, per dare voce ai classici" anticipa il comunicato stampa. Consideriamo la schiavitù una realtà del mondo antico, quando gli sconfitti diventavano schiavi dei vincitori, quando i padroni avevano potere di vita e di morte sui propri schiavi, avendo il potere di venderli al miglior offerente o di regalare loro la libertà. "La schiavitù nel mondo occidentale è sempre esistita? È ancora presente, al giorno d'oggi, sotto nuove forme? Qual è il risultato della globalizz

Lo spettacolare panorama a 360° di Torino, dal grattacielo Intesa Sanpaolo

Non crescerà più, il grattacielo di Intesa Sanpaolo, che svetta nei cieli torinesi da corso Inghilterra. Ha raggiunto i 160,26 metri di altezza (mantenuta la promessa di lasciare alla Mole Antonelliana, con i suoi 167 metri, il primato di edificio più alto di Torino) e adesso i lavori riguarderanno solo riempimenti e rifiniture.
L'edificio sarà pronto per l'inaugurazione tra un anno: la previsione della fine dei lavori è per giugno 2014. Per ora ci sono le foto spettacolari scattate dall'ultimo piano del grattacielo, a 360° su Torino; le ha pubblicate repubblica.it e, si pensi quello si pensi dell'edificio di Renzo Piano e dell'opportunità di costruire colossi del genere davanti alle Alpi, rimane il fatto che la vista da lassù sarà inedita e spettacolare, imperdibile per i torinesi e per i turisti in visita alla città.


Commenti