Da youtube, il video di Kirsten Dirsen sulla Pra di Brëc di QOS Studio, a Locana

Kirsten Dirsen è tornata nelle valli alpine torinesi, alla scoperta di antichi edifici di montagna rinati a nuova vita. Dopo la Baita di Studioata , presenta nel suo canale di youtube (1,7 milioni di iscritti!) un bel progetto di ristrutturazione, realizzato a Locana, a poche decine di km da Torino. Qui la famiglia Laboroi ha voluto trasformare l'antica casa-fienile, che appartiene loro da ben quattro generazioni, in una casa per le vacanze, chiamata Pra di Brëc. Il progetto è stato affidato all'astigiano QOS Studio. Come spiega a Kirsten Davide Querio, geometra dello studio, l'edificio è stato liberato dall'intonaco aggiunto qualche decennio fa, per lasciare a vista i bei muri in pietra. Una scelta che ha restituito identità all'intera struttura: nel video si mostra il "prima" e "dopo" e si può apprezzare quanto la casa fosse stata resa anonima dall'intonaco e quanto invece adesso abbia una personalità coerente con il paesaggio circosta

Twitter lancia la #MuseumWeek: i Musei torinesi che vi prenderanno parte

Dal 24 al 30 marzo 2014 gli utenti di Twitter potranno assistere a un curioso esperimento, quasi un balzo in avanti della rete sociale, per sostenere la cultura ovunque si trovi e per diventare il mezzo di collegamento privilegiato, tra i Musei europei e i loro potenziali visitatori e/o collaboratori. L'hashtag da utilizzare in quei giorni sarà #MuseumWeek e metterà direttamente in contatto gli utenti con strutture museali e opere in essi contenute.
Ci saranno anche diverse giornate a tema, per permettere conversazioni più amplie e anche più specialistiche.
La lista dei Musei partecipanti è impressionante.
E da Torino partecipano i più importanti Musei cittadini, che segnalo qui in ordine di apparizione nella lista fornita da Twitter: @gamtorino (Galleria d'Arte Moderna), @rivolicast (Castello di Rivoli), @palazzomadamato (Palazzo Madama), @LaVenariaReale (Reggia di Venaria), @PinAgnelli (Pinacoteca Agnelli), @borgomedievalet (Borgo Medievale), @MuseoArcheoTO (Museo Archeologico); ieri su Twitter ha manifestato l'intenzione di partecipare anche la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, @fondsrr sulla rete sociale, però non risulta ancora nella lista ufficiale. Una lista in cui si trovano alcune delle più importanti realtà museali d'Italia e dell'intera Europa, basti pensare che partecipano i sistemi museali di Roma e di Firenze, e poi, a livello europeo, la Tate Modern Gallery di Londra, i parigini Musei del Louvre e d'Orsay e il Castello di Versailles, i madrileni Musei del Prado, Thyssen e Reina Sofia.
Un hashtag da non perdere per un esperimento unico, che riunirà tutti noi europei, nel nome della cultura e che aiuterà a sentire i Musei non come luoghi distanti, ma come entità che testimoniano la nostra identità comune.
Ed ecco i link utili: la lista italiana dei Musei partecipanti e le liste dei Musei partecipanti nelle varie lingue del social network; entrambe sono in progress.





Commenti