Clara Caroli: La casa dei cuori sospesi, leggerezza e ironia per storie della Torino contemporanea

Ho letto La casa dei cuori sospesi di Clara Caroli (La Corte Editore) poche settimane fa, al mare, e me ne sono innamorata. Si svolge a Torino ed è la principale ragione per cui mi ha incuriosito, poi mi ha intrigato la trama, che racconta una storia corale, ricca di incastri e di sorprese, con al centro Romina e Stella, amiche che gestiscono insieme la libreria Non è una pizza (e la nascita di questa libreria ha lati esilaranti, oltre a essere una dichiarazione d'amore ai libri) e sono coinquiline in una casa sulla collina di Moncalieri, che fa venire voglia di viverci per qualche tempo. Tutt'intorno a loro, storie, personaggi, anche animali, che mano a mano si incastrano come in un puzzle divertente e leggero, che si legge d'un fiato sotto l'ombrellone e mantiene alta la curiosità fino alla fine, con momenti di comicità, di riflessione e di sorpresa. Essendomi innamorata della storia, della città che racconta e dello stile, è stato inevitabile contattare Clara Carol

E anche Torino è una città Happy: il video sulle note di Pharrell Williams

Piazza Castello e la Grande Galleria della Reggia di Venaria, l'ultimo vagone della metropolitana e l'ascensore della Mole Antonelliana, il Teatro Regio e il Campus Luigi Einaudi, il Po e Palazzo Madama, Porta Palazzo e l'Arco olimpico. E' una rapida carrellata della Torino storica e di quella contemporanea, questo video voluto da Turismo Torino, per mostrare al mondo che anche la città della Mole è happy.
Coreografie improvvisate, con sorrisi e divertimento, in solitario o davanti a tutti, sulle note dell'ormai celebre tormentone di Pharrell Williams, et voilà Torino, città happy, per riconoscere i posti più amati e vedere se ne hanno lasciato fuori qualcuno. 
Dal canale di Turismo Torino, su youtube.

Commenti