Il Giardino dell'Antico Egitto, che sarà una serra dal 2024, al Museo Egizio

Un nuovo spazio verde nel cuore di Torino da non perdere di vista, stavolta in uno dei suoi cortili più frequentati, quello del Museo Egizio. Il Cortile Aperto: Flora dell'antico Egitto è un giardino aperto gratuitamente nello spazio che porta verso la biglietteria, ed è il primo passo della trasformazione dell'intera corte, in vista delle celebrazioni per il bicentenario del Museo, nel 2024. Il cortile interno "del seicentesco palazzo del Collegio dei Nobili, che verrà coperta da una cupola in acciaio e vetro, al di sotto della quale ci sarà un giardino egizio permanente, di cui ora viene inaugurata una prima parte" anticipa il comunicato stampa. Tra le piante selezionate, "il loto azzurro, con i suoi fiori che si schiudono all'alba per poi richiudersi al tramonto, simbolo di rinascita e rigenerazione e non può mancare il papiro, che originariamente cresceva in fitte paludi lungo il Nilo o lungo il suo delta ed era la pianta araldica del Basso Egitto&qu

Grande Torino: il 4 maggio una visita guidata (e gratuita) al Cimitero Monumentale

Il 4 maggio ricorreranno 65 anni dalla tragedia di Superga, in cui persero la vita buona parte di giocatori e dirigenti del Torino.
Per ricordare l'anniversario, due tifosi granata, Pino Caruso e Diego Piovano, hanno organizzato una visita guidata e gratuita, al Cimitero Monumentale. Si scopriranno così numerosi luoghi legati al Grande Torino: il monumento firmato da Luciano Cappellari e inaugurato nel 2005, la cappella della famiglia Ossola, le tombe dei giocatori sepolti a Torino, compreso capitan Valentino Mazzola.
L'appuntamento è all'ingresso principale del Cimitero, in corso Novara 135, alle 10.30; la visita guidata durerà due ore, sarà ricca di aneddoti e di spiegazioni, sia storiche che architettonico-artistiche, e si approfitterà dell'itinerario per ricordare anche gli altri atleti sepolti nel cimitero torinese.
La visita durerà un paio d'ore e sono attesi numerosi tifosi granata da tutta Italia con delegazioni anche da altri Paesi. Nel pomeriggio, poi, secondo quanto anticipa torinogranata.it, ci sarà il tradizionale appuntamento a Superga, per ricordare gli Invincibili caduti.


Commenti