La notte che verrà, installazione itinerante di luci e suoni per la rinascita della Dora

Un'installazione di luci e suoni che il 28 luglio 2021 dalle ore 22 percorrerà entrambe le rive della Dora, dal Campus Einaudi al Parco Dora, per celebrare il via a 19 progetti che cambieranno il volto ai quartieri che vi si affacciano, migliorando la qualità della vita dei residenti. La notte che verrà , questo il suo nome, " trasporterà, cullata dal fiume, le voci, le lingue e le storie narrate dagli abitanti dei quartieri lungo il suo corso" spiega il comunicato stampa "I ponti di luce, trasportati da veicoli 100% elettrici, si muoveranno lungo gli argini del fiume e andranno a valorizzare, grazie al disegno luminoso, i luoghi simbolo dei quartieri. Sarà una coreografia in movimento che toccherà i ponti Carpanini, Livorno e Washington; che visiterà il Parco Dora, la Biblioteca Italo Calvino, il Campus e Borgo Dora, tutti luoghi simbolo di inclusività e condivisione. Ponti di luce tra le persone che condividono uno spazio sia reale, sia interiore. Al termine del pe

San Salvario ha un cuore verde: mercatino, vetrine, cortili e itinerari

Una sola giornata, oggi, dalle 8 alle 20, per scoprire il cuore verde di San Salvario. Per tutto il giorno, in corso Marconi, ci sarà una mostra mercato dedicata al green, in tutte le sue sfaccettature, dall'orto ai vivai. E intorno a questo mercato tutta una serie di iniziative, per raccontare il cuore verde di San Salvario e per coinvolgere l'intero quartiere.

Per esempio. Date un'occhiata alle vetrine di San Salvario: molte avranno allestimenti studiati ad hoc, per ricordare sia la manifestazione sia l'importanza della cura dell'ambiente. Alle 18, verranno premiati i tre balconi in fiore più belli del quartiere (le foto dei balconi in concorso sono esposte nella stessa Biblioteca Ginzburg, in via Lombroso 16, in cui avverrà la premiazione). Alcuni locali offriranno degustazioni e menù a tema. In alcuni cortili del quartiere, decorati da fioristi e vivaisti ci saranno mostre ed esibizioni (Il Cortile della Circoscrizione, in via Campana 32, ospiterà un'installazione Donne per la Difesa della Società Civile; nel Cortile della Musica, in via Silvio Pellico 8, mostra mercato degli strumenti musicali e poi apericena e concerto; nel cortile dei Glicini, in via Belfiore 50, lettura di poesie di Ada Ferroglio; il calendario completo su Facebook).

Una delle chicche delle manifestazioni collaterali, è l'apertura al pubblico di Our secret garden, l'orto urbano dello Studio d'architettura 999 di via Goito 14; se n'era parlato nel documentario Ortiloquiando, presentato su Rotta su Torino qualche tempo fa, e adesso è possibile visitarlo; è piuttosto piccolo, sono circa 30 mq, ma ha la funzione di ricordare, nel cortile, il ritmo delle stagioni e, soprattutto, ha il compito di isolare termicamente gli spazi dello Studio 999, che si trovano sotto l'orto. Dalle 10 alle 14, promettono gli architetti, visite guidate, cibo km0 e musica dal vivo.

Il programma di San Salvario ha un cuore verde, prevede anche questi appuntamenti:
- ore 12 canti e danze folkloristiche delle associazioni straniere
- ore 15,30 Il complesso Guitare actuelle diretto da Dora Filippone presenterà nel cortile della scuola Manzoni “Sonata stonata”di Dora Filippone e Salvatore Zito
- ore 16 esibizione di danza africana dei ragazzi dell’ASAI
- ore 16.30 The Boogie wanderers danze in corso Marconi
- ore 17 alla biblioteca Ginzburg il coro verde diretto da Giorgio Guiot dell'associazione Cantabile onlus
- ore 18 premiazione del concorso Balconi in fiore, nella sala Molinari della biblioteca Ginzburg
- ore 19.30 A conclusione della manifestazione Il coro del maestro Giorgio Guiot si esibirà sul sagrato della chiesa dei Santi Pietro e Paolo

Tutte le info sulla manifestazione e sulle iniziative collaterali nella pagina di Facebook appositamente creata.


Commenti