Le cupole della chiesa di San Lorenzo e della Moschea di Córdoba, misteri di archi e luce

La chiesa di San Lorenzo custodisce una delle cupole più belle di Torino, la più bella, si potrebbe definire, insieme alla "sorella", la cupola della Cappella della Sindone, non a caso dello stesso architetto, Guarino Guarini. Di lei si sa tutto o quasi da un punto di vista statico, sono meno chiare le influenze culturali, che ispirarono il frate teatino: cosa gli ispirò l'idea di una cupola formata da otto archi intersecantisi, a formare una stella a otto punte e un ottagono su cui impostare la lanterna? Le influenze culturali sono una delle parti più interessanti dell'architettura, che non si limita a metterci un tetto sulla testa, ma è prodotto di idee, tradizioni, contaminazioni e racconta anche il modo di vivere e di pensare, i valori di una società.  La cupola della chiesa di San Lorenzo a Torino (sin), la cupola sul mihrab delal Mezquita di  Córdoba (des) entrambe le foto, da Wikipedia Una delle ispirazioni più chiare di San Lorenzo è la cupola della maqsura

Turismo in Piemonte: i Castelli Aperti, fino a ottobre

L'estate in città può essere un'ottima occasione per scoprire il territorio intorno a noi. E una delle proposte più intriganti è quella offerta dalle decine di castelli, fortificazioni e giardini sparsi nel Piemonte.

Da aprile, e fino a ottobre, Castelli Aperti apre una sessantina di edifici storici, comprendenti anche castelli, ville e palazzi della nostra regione, in particolar modo nelle province di Alessandria, Asti e Cuneo. Ci sono il Castello degli Acaia di Fossano (CN), il Castello Reale di Govone (CN), il Castello Dal Pozzo di Oleggio (NO), il Castello di Masino a Caravino (TO), il Castello di Bubbio (AT) o quelli di Morsasco e Rocca Grimalda (AL). Nella lista anche i Giardini botanici di Villa Taranto di Pallanza e il Parco zoo di Villa Pallavicino di Stresa (VB), e il Forte Albertino di Vinadio (CN). Ci sono anche due dimore reali come la Reggia di Venaria (TO) e il Castello di Racconigi (CN).

Molti edifici sono di proprietà privata, difficilmente aperti al pubblico, quindi l'occasione per visitarli è preziosa.

Ogni weekend ci sono iniziative appositamente studiate, con itinerari ad hoc, che trovate sul sito castelliaperti.it. Per esempio, per il 13 luglio, in provincia di Alessandria aprono i castelli di Morsasco e di Cremolino; il Palazzo dei Conti Tornielli, a Molare (AL), offrirà una visita guidata personalmente dalla proprietaria, per scoprire le sale e i saloni del piano terreno e del piano nobile. In provincia di Asti apre il castello di Castelnuovo Calcea, dall'intensa storia millenaria; a Salauzzo (CN), nel giardino di Villa Bricherasio c'è il workshop di fotografia dei giaridni tenuto dal fotografo Dario Fusaro; mentre la mostra dei quadri di Tahar Ben Jalloun chiude al Castello di Miradolo (TO).

Per ogni domenica, da qui a ottobre, il calendario degli appuntamenti è su castelliaperti.it, dove trovate anche la lista dei castelli e degli edifici storici partecipanti all'iniziativa.


Commenti