I Voucher Vacanze del Piemonte, dormi 3 paghi una notte, fino alla primavera 2022

Dato il successo dell'iniziativa e tutte le volte che la Regione Piemonte l'ha prolungata, chissà che non sia un nuovo modello per il turismo, in attesa di un ritorno alla normalità, si spera per il 2022. Tornano i Voucher Vacanze della Regione Piemonte, grazie ai quali si dormono 3 notti e se ne paga solo una nelle strutture aderenti (alberghi, residence, B&B, agriturismi, affittacamere, ecc ecc) e si pagano i servizi turistici a metà prezzo. I voucher possono essere prenotati entro il 31 dicembre 2021 e utilizzati entro il 30 giugno 2022. Il loro funzionamento è semplice, ma cambia in base alle ATL sotto le quali si trova la località prescelta: se volete soggiornare nelle Langhe, dovete controllare quali sono i passi da seguire per prenotare i voucher nelle Langhe, idem se pensate alle dolci colline del Canavese, alle valli alpine del Cuneese, ai laghi del Piemonte settentrionale. Per identificare le ATL, c'è www.visitpiemonte.com , che ha l'elenco dei Consorzi

I 140 anni del Museo della Montagna, con una ricca colazione, davanti alle Alpi

Il 9 agosto 1874, il Museo della Montagna apriva i battenti, sul Monte dei Cappuccini, a Torino. In realtà, come ricordano adesso dal Museo, si trattava di un piccolo padiglione, dotato di cannocchiale per ammirare la corona delle Alpi che circondano Torino, dalla Liguria fino alla Valle d'Aosta. Ma quella data è storica e indica l'inizio di un lungo cammino, grazie al quale il Museo torinese si è via via arricchito di nuove collezioni, fino a diventare uno dei più importanti musei italiani dedicati alle montagne e alle sue culture.

Il 9 agosto il Museo celebrerà i suoi 140 anni in modo originale e suggestivo. L'appuntamento è per le 6 di mattina, per una ricca colazione nella terrazza, per ammirare insieme, come 140 anni fa, lo spettacolare panorama delle Alpi, sperando che non intervenga ancora una volta il maltempo di questa insolita e fredda estate del 2014 (ma anche se fossero nuvoloni e minacce di pioggia, volete mettere il fascino del cielo scuro su Torino, alle 6 di mattina, dal Monte dei Cappuccini, mentre si assapora una bella colazione?).

E' un appuntamento a un orario insolito, pensato per chi è mattiniero e per chi non è ancora andato a dormire. Ma non è solo questo. L'orario scelto ha un significato preciso: nei mesi estivi, all'inizio del XX secolo, il Museo apriva al sorgere del sole, prima che intervenisse la foschia, a nascondere le Alpi. Quindi, questa colazione mattiniera è come un modo di tornare indietro nel tempo e di rendere omaggio ai primi anni del Museo.

E dopo la colazione c'è il tempo di visitare il Museo, uno dei più belli e più sconosciuti ai torinesi e ai turisti. Le sale saranno infatti aperte fno alle 7.30, poi chiuderanno per riprendere gli orari normali, che prevedono l'apertura alle 10. Per la colazione non c'è bisogno di prenotazione. Tutte le info sul Museo nel bel sito web, museomontagna.org.

Commenti