Photocall, la mostra più glamour al Museo Nazionale del Cinema

La mostra più glamour della stagione è al Museo Nazionale del Cinema, si intitola Photocall. Attrici e attori del cinema italiano e rende omaggio non solo ai divi del nostro cinema, ma anche ai loro fotografi, senza i quali, bisogna dirlo, non esisterebbero divismo né popolarità. Fotografie scattate sui set cinematografici, rubate dai paparazzi, fatte sui tappeti rossi dei Festival di tutto il mondo, a incarnare il sogno che il cinema è sempre stato, sin dalla sua nascita. E ci si sente un po' protagonisti all'inizio di questa mostra, quando, sotto la cupola della Mole Antonelliana, c'è un piccolo red carpet pensato per i visitatori, con la gigantografia di alcuni fotografi torinesi che accolgono i visitatori tra flash: ci si muove, ci si gira e ci si sente una star! Poi inizia il percorso espositivo, lungo la sala elicoidale che percorre la cupola. In quattro sezioni, Attrici e attori contemporanei , Dive Pop e Italian Men , Icone della rinascita e Ritratto d'

I Musei della Fondazione Torino su Google Art Project: i tour virtuali

La Fondazione Torino Musei continua a stare un passo davanti agli altri enti culturali e a utilizzare in modo abile tutte le risorse di condivisione messe a disposizione nella Rete. Dopo essere stata tra le prime a permettere le fotografie nei propri Musei, e la loro condivisione sui social, a condividere i propri dati con il pubblico e a utilizzare i social per diffondere opere e iniziative dei propri Musei, ecco che arriva lo sbarco su Google Art Project.

Grazie alla collaborazione con il Google Cultural Institute, molte opere d'arte e spazi del Borgo Medievale, della Galleria d'Arte Moderna, del Museo d'Arte Orientale e di Palazzo Madama, sono adesso sulla piattaforma Google Art Project, che, utilizzando la tecnica cara a Street View, con fotografie a 360°, permette una visita virtuale nei Musei, avvicinando ai capolavori conservati anche chi vicino non è. La Cultura ancora una volta come condivisione, senza alcun ostacolo geografico ed economico. La Fondazione Torino Musei continua con la sua filosofia, che in tanti abbiamo scoperto alla #MuseumWeek della scorsa primavera, e si trova accanto alle più importanti istituzioni culturali del mondo, che diffondono Cultura, rifiutando l'idea che sia privilegio di pochi.

Gli indirizzi per i tour virtuali (il Borgo Medievale e il MAO più che veri e propri tour virtuali, mettono a disposizione le immagini di capolavori e spazi):

https://www.google.com/culturalinstitute/collection/borgo-medievale-torino?hl=it

Commenti