Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Al Borgo Medievale, Mappamondo 3.0: le tre dimensioni del viaggio

Il viaggio, in tutte le sue accezioni, sbarca al Borgo Medievale, dal 12 al 14 settembre 2014, con la terza edizione di Mappamondo. Culture di viaggio, culture in viaggio, il sottotitolo della manifestazione, spiega come il viaggio non sia solo una questione turistica e geografica, si può viaggiare dentro di sé, per esempio, alla ricerca del proprio benessere, o si può viaggiare lasciandosi tentare dalle persone che ci circondano, dalla loro cultura e dall'opportunità di arricchimento che ci offrono.

Tre, dunque, le sezioni principali delle attività di Mappamondo 3.0: Il Viaggio Reale, con uno sguardo al turismo e alle sue mete, vicine e lontane; Il Viaggio Stanziale, con gli incontri e gli scambi culturali quotidiani, attraverso gusti, sapori, riti da scoprire; Il Viaggio Interiore, con le emozioni e l'avventura che implica la scoperta di se stessi e del proprio benessere. Nelle strade del Borgo, dunque, ci saranno aromi, laboratori, performance e storie di altre culture. Il Souk delle Spezie & il Bazar delle Mercanzie sono un vero e proprio mercato di oggetti e ingredienti non solo esotici, ma anche vicini; Il cortile dei sapori del mondo offre un'ampia vetrina di empori, ristoranti e cucine, con una particolare attenzione a quelli messicano, giapponese, indiano e siciliano; Le Officine Gastronomiche di Chef Kumalé sono uno spazio per lo showcooking e il talk food, con dimostrazioni di cucina italiana e internazionale; gli Atelier e workshops su discipline delle varie culture e le Performance di danze, musiche, cantastorie al Cortile del Melograno completano un'offerta davvero intensa.

Si inizia domani alle 17.30, con il Flash Mob Interculturale che inaugurerà la manifestazione. A seguire, alle 21, una performance-presentazione della collezione Autunno-Inverno 2014-15 di Black Egg/MH_Design. Poi, sabato alle 10, nella Terrazza di San Giorgio, la cerimonia messicana di purificazione del Temazcal, la tenda del vapore precolombiana; alle 11 si cucinerà con Silvia Ling del ristorante Zheng Yang, che porterà il pubblico a conoscere da vicino il tofu. Tra gli appuntamenti curiosi della giornata, la scelta di una vacanza wellness, tra Spa, terme e centri benessere, con Cinzia Galletto, e Il volto delle emozioni, alle 16, un workshop che spiega la comunicazione non verbale e il significato delle espressioni del viso nelle diverse culture. Anche domenica molti appuntamenti, prima del party di chiusura, alle 19, nel cortile del Melograno, con La Paranza del Geco, che offre contaminazioni di musiche del mondo e del nostro Sud italiano.

La terza edizione di Mappamondo 3.0 avrà due Paesi ospiti, Cuba e il Madagascar, che presenteranno le proprie attrazioni turistiche e culturali, comprese musica e cucina. Ospite anche il Canavese, perché 'un grande viaggio inizia sempre con un piccolo passo' e il Canavese, con il suo fascino e le sue bellezze, è davvero alle porte di casa: al Borgo Medievale saranno presentati produttori e prodotti canavesani. E con loro ci saranno prodotti di molte parti del mondo, dalle birre artigianali ai vini della Strada Reale dei Vini Piemontesi. Non mancheranno le musiche né le danze: dal Madagascar a Cuba, dalla Pizzica e Taranta al Sirtaki greco.

Il programma completo di Mappamondo 3.0 è sul sito ufficiale della manifestazione, mappamondo.es, dove trovate tutte le informazioni.

Commenti