Lungo i Sentieri dei Frescanti, gli affreschi e i tesori d'arte più antichi del Roero

Un'estate che non invita i più prudenti ai viaggi all'estero quanto alla (ri)scoperta del proprio territorio. E tra le cose da scoprire alle porte di Torino, ci sono i Sentieri dei Frescanti, che si sviluppano nel Roero e che per tutta l'estate aprono le porte di piccole chiese, cappelle e santuari che punteggiano le colline tra Alba e Asti, a circa un'ora di macchina dal capoluogo piemontese. È un circuito davvero affascinante, che svela la storia millenaria e le culture di un'area famosa per la bellezza del suo paesaggio e la ricchezza della sua enogastronomia. Affreschi nella Cappella di San Servasio a Castellinaldo d'Alba (sin) il Santuario della Madonna di Tavoletto, a Sommariva Perno (des) Mi piace come il comunicato stampa descrive questa ricchezza storica e culturale, un vero affresco di genti: i Sentieri dei Frescanti "si snodano infatti attraverso castelli, chiese cittadine, cappelle campestri, un tempo asilo e protezione per i pellegrini che p

Con Italy Art, il grand tour virtuale dei beni architettonici meno noti

E' stato presentato oggi a Torino Italyart, un progetto affascinante, che si propone un obiettivo ambizioso: far conoscere i gioielli meno conosciuti del patrimonio culturale italiano a chi utilizza il web. Da una parte i nostri Beni Architettonici e Culturali che arrivano a chi non ha le risorse economiche per raggiungerli, dall'altra uno strumento per incuriosire i potenziali visitatori e turisti circa i tesori meno noti ospitati dal nostro territorio.

Nel suo sito web Italyart propone una visita virtuale, attraverso foto navigabili a 360°, in alcuni dei più noti siti culturali italiani. Per il Piemonte ci sono i Castelli di Agliè (TO) e di Racconigi (CN) e, a Torino, Palazzo Reale e Villa della Regina. Una volta scelto il monumento che si vuole visitare, si apre una scheda, che offre una sintetica descrizione storica, quindi, cliccando su Visualizza Immersiva, inizia la visita virtuale, nei saloni più significativi; nelle foto, a tutto schermo, ci si muove spostando il mouse, si possono così ammirare anche i pavimenti e i soffitti, mentre un cerchio rosso indica dove cliccare per continuare la visita.

"Desideriamo suscitare l’emozione della conoscenza del Bel Paese, un 'Grand Tour' virtuale fra le bellezze storico artistico architettoniche e non solo” dicono i promotori dell'iniziativa nella loro mission.

Il sito web ha alcune parti in work in progress, ma dà già una bella idea di quello che sarà il risultato finale. L'indirizzo è www.italyart.eu


Commenti