Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

La Electric Run al Parco Dora di Torino, unica tappa italiana

Il Kappa FuturFestival, la Color Run e adesso la Electric Run, il Parco Dora rassicura chi teme non abbia una vocazione non ben definita e un ruolo tutto da inventare. Si sta trasformando nella location prediletta dei grandi eventi musical-sportivi, possibilmente techno e creativi.

La Electric Run è la corsa più luminosa del mondo assicurano gli organizzatori: ad accompagnare i partecipanti lungo il percorso, infatti, ci saranno luci fluorescenti, giochi di luce, musica e divertimento; a Torino, unica tappa italiana, arriverà l'11 ottobre alle 19.30 (ma il Villaggio sarà aperto dalle 14.00 a mezzanotte). Coinvolgerà tutte le aree del Parco, al di qua e al di là di via Livorno; ci saranno sei tappe tematiche, Neffmau5 Land, Electro Rainforest, Rainbow Road, Under The Sea, Sweet Tooth Acres o Candy Land e Power House, ognuna con audio e illuminazione appositamente preparati (Under the sea e Sweet Tooth Acres o Candy Land sono in anteprima europea). In ogni tappa i runners potranno fermarsi a ballare e a cantare: la corsa, evidentemente, non è affatto agonistica, ma è un'ottima scusa per divertirsi e stupire. Ai partecipanti è chiesto di partecipare con look originali e creativi, in linea con le luci e i colori fluo che caratterizzeranno il percorso. La corsa terminerà con il Final Celebration Party, che coinvolgerà adulti e giovanissimi in un ulteriore occasione di divertimento.

Le iscrizioni, sul sito www.electricrun.it, costano 34 euro dai 1001 ai 5000 iscritti (esaurite quelle a 31 euro per i primi 1000 iscritti) e 37 euro oltre i 5000 iscritti; ogni iscritto ha diritto a un kit, che gli verrà consegnato dalle 14.00 alle 17.30 dell'11 ottobre nell'Area Vitali del Parco Dora, sotto il capannone; il kit continee una maglietta electric run reagente ai raggi UV, un paio di occhiali fluroescenti, un braccialetto led a luce pulsante e un pettorale numerico.

La Electric Run , nata negli USA nel 2012, debutta in Italia, con quest'unico evento a Torino, ma è già stata in Inghilterra, Olanda, Francia, Germania, Portogallo, Spagna, Italia, oltre che Australia e Asia.

Dal canale ufficiale di youtube, un video che racconta i colori e il divertimento che offre ai partecipanti.



Commenti