Photocall, la mostra più glamour al Museo Nazionale del Cinema

La mostra più glamour della stagione è al Museo Nazionale del Cinema, si intitola Photocall. Attrici e attori del cinema italiano e rende omaggio non solo ai divi del nostro cinema, ma anche ai loro fotografi, senza i quali, bisogna dirlo, non esisterebbero divismo né popolarità. Fotografie scattate sui set cinematografici, rubate dai paparazzi, fatte sui tappeti rossi dei Festival di tutto il mondo, a incarnare il sogno che il cinema è sempre stato, sin dalla sua nascita. E ci si sente un po' protagonisti all'inizio di questa mostra, quando, sotto la cupola della Mole Antonelliana, c'è un piccolo red carpet pensato per i visitatori, con la gigantografia di alcuni fotografi torinesi che accolgono i visitatori tra flash: ci si muove, ci si gira e ci si sente una star! Poi inizia il percorso espositivo, lungo la sala elicoidale che percorre la cupola. In quattro sezioni, Attrici e attori contemporanei , Dive Pop e Italian Men , Icone della rinascita e Ritratto d'

Con Contemporary Art e Luci d'Artista arriva il social contest #LuciTorinoEmozioni

Un'altra data novembrina da segnare sul calendario, a Torino. Il 1° novembre inizia Contemporary Art, il mese dedicato all'arte contemporanea, i cui appuntamenti più famosi sono Artissima (7-9 novembre), Paratissima (5-9 novembre) e Luci d'Artista (1° novembre 2014-11 gennaio 2015). Ma non ci sono solo loro. Su contemporarytorinopiemonte.it trovate gli eventi e tutte le mostre che sono state inaugurate o saranno inaugurate nei prossimi giorni nei Musei torinesi: dalla GAM a Palazzo Madama, dalla Fondazione Sandretto alla Pinacoteca Agnelli, l'arte contemporanea ha conquistato una delle capitali del barocco italiano.

Quest'anno Luci d'Artista si inaugura in modo originale e curioso: una Maratona accenderà le luminarie al suo passaggio, dalle ore 18 di sabato 1° novembre. Per partecipare alla Maratona, ovviamente non competitiva, bisogna iscriversi dal sito www.mysdam.net o presentandosi direttamente in piazza Carlo Felice dalle 17.15, per compilare l'apposito modulo. La partenza dalla corsia laterale est di piazza Carlo Felice, l'arrivo, intorno alle 19.15, in piazza Castello, dopo aver acceso le luci natalizie cittadine, una a una. In piazza Castello, aperitivo per tutti, maratoneti e pubblico, offerto dalla Turin Marathon.

A Luci d'Artista è legata un'altra iniziativa, del tutto innovativa nel panorama italiano: il social contest #LuciTorinoEmozioni, voluto dal Comune di Torino e da AppTripper. Per tutto novembre i partecipanti agli eventi di Contemporary Art potranno scaricare gratuitamente l'AppTripper Torino, sia da Appstore che da Playstore, e contribuire alla creazione di una mappa emozionale della città. Attraverso l'app, infatti, si potranno fotografare le Luci d'Artista, associando una delle otto emozioni indicate (amore, estasi, meraviglia, sorpresa, gioia, paura, rabbia, malinconia); in questo modo si creerà una vera e propria mappa di Torino legata alle emozioni di chi la vive, sia residente o turista di passaggio.

Dal 2 dicembre all’11 gennaio la mappa ufficiale di AppTripper Torino, includerà tra i percorsi emozionali anche le opere di Luci d’Artista fotografate dai partecipanti al social contest. #LuciTorinoEmozioni sarà anche un hashtag, per seguire il contest sulle reti sociali. Come si può vedere è un'iniziativa nuova e originale, "è la prima volta che una piattaforma mobile offre una forma di esperienza urbana generata anche grazie al contributo di art lovers e di city users che reinterpretano emozionalmente i luoghi e le opere dell'arte contemporanea dando vita a un processo di partecipazione e condivisione in grado di svelare profili inediti di Torino" spiegano gli organizzatori.

Per chi ama Torino e questo periodo dell'anno, illuminato dalle Luci d'Artista e da tante iniziative legate all'arte contemporanea (riusciremo a stare dietro a tutto? Che bello, quando si ha l'imbarazzo di dover scegliere da dove iniziare!), davvero un'occasione (e una sfida?) imperdibile. Sarà interessante vedere i risultati e leggere la mappa sentimentale di Torino, al termine del contest.


Commenti