Il Bagna Cauda Day, in oltre cento ristoranti, non solo piemontesi

Saranno due i fine settimana autunnali dedicati a uno dei piatti piemontesi tipici della stagione, la bagna cauda. Il 26-27-28 novembre e il 3-4-5 dicembre 2021, oltre cento ristoranti, non solo piemontesi, parteciperanno al Bagna Cauda Day, ma le prenotazioni apriranno il 24 ottobre, quando sul sito www.bagnacaudaday.it saranno pubblicate le liste dei locali partecipanti, con relative schede. Non cambia la formula, che ha fatto la fortuna dell'evento, organizzato dall'Associazione Culturale Astigiani. La bagna cauda potrà essere proposta in varie versioni, contraddistinte da un semaforo: Come dio comanda (rosso), eretica (giallo) o atea senz'aglio (verde). Previsto anche il Finale in gloria con tartufo. Il vino è proposto al prezzo di 12 euro a bottiglia, grazie all’accordo con quattro importanti case vinicole astigiane leader della Barbera: Bava di Cocconato, Braida di Rocchetta Tanaro, Cascina Castlet di Costigliole e Coppo di Canelli. Prezzo di riferimento del piatto

Il #Presepio dal Medioevo a oggi, a Palazzo Madama e alla Pinacoteca Albertina

Poco prima del via ufficiale del Natale con i fiocchi torinese, Palazzo Madama e la Pinacoteca Albertina inaugurano una mostra comune, nelle loro due sedi, #Presepio. L'immagine della Natività dal medioevo all'arte contemporanea. Il passato e il presente dialogano nelle sale dei due storici edifici e musei torinesi, con risultati tutti da scoprire. A Palazzo Madama, al Pian Terreno e al Piano Nobile, si analizza la Natività vista con gli occhi di artisti medievali, rinascimentali e barocchi e ci si sorprende al vedere le opere accanto a nove presepi contemporanei, leggendo così l'evoluzione che l'argomento ha avuto nei secoli. La Pinacoteca dell'Accademia Albertina mostra i lavori di 42 artisti contemporanei, compreso, nel Salone d'onore, un presepe di Francesco Casorati. E non solo. C'è un'intera sezione dedicata al presepe per eccellenza, quello napoletano, con preziose statuette della bottega dei maestri Ferrigno, che saranno a Torino nel periodo natalizio, per proporre un laboratorio artigianale al pubblico. Non è l'unica attività proposta fino al 25 gennaio 2015, giorno della chiusura delle mostre.

La Pinacoteca organizza, per esempio, visite guidate per bambini, con racconti natalizi lungo il percorso della mostra e con laboratori ispirati alle opere presenti nella mostra (23, 20 dicembre, 17 gennaio, ore 15.30); con Linee e segni del Natale, la Pinacoteca inviterà i bambini a creare nuove forme, con le tecniche della bottega dell'artista, dopo aver compiuto un viaggio dalle opere antiche a quelle contemporanee sul tema della Natività (6 gennaio 2015, ore 15.30).

Il legame tra presente e passato, che le due mostre intendono realizzare è sottolineato anche dal segno #, utilizzato nelle reti sociali per segnalare l'hashtag e consentire una ricerca più veloce del materiale uscito sull'argomento cercato. #Presepio come chiave di lettura moderna di uno dei più antichi e ripetuti soggetti dell'arte occidentale.

La mostra aprirà il 29 novembre 2014 e chiuderà il 25 gennaio 2015. Alla Pinacoteca Albertina, in via Accademia Albertina 8, la mostra rimarrà aperta dalle 10 alle 18, da lunedì a venerdì, e dalle 10 alle 19 il sabato; la domenica e i festivi, compresi 25 dicembre e 1 gennaio, sarà aperta dalle 14 alle 19.

A Palazzo Madama, l'orario d'apertura sarà da martedì a sabato dalle 10 alle 18, la domenica dalle 10 alle 19, il 24 e 31 dicembre dalle 10 alle 14, il 1° gennaio dalle 14 alle 18, chiuso il 25 dicembre. All'Accademia Albertina il biglietto costa 5 euro, ridotto 2,50, l'ingresso è gratuito per i possessori della tessera di Abbonamento Musei; a Palazzo Madama il biglietto costa 10 euro, ridotto 8 euro, gratuito per chi possiede la tessera Abbonamento Musei. Tutte le info sui siti palazzomadamatorino.it e www.accademialbertina.torino.it o ai numeri di telefono 011 0897370 (Accademia Albertina) e 011 4433501 (Palazzo Madama).


Commenti