Il Giardino dell'Antico Egitto, che sarà una serra dal 2024, al Museo Egizio

Un nuovo spazio verde nel cuore di Torino da non perdere di vista, stavolta in uno dei suoi cortili più frequentati, quello del Museo Egizio. Il Cortile Aperto: Flora dell'antico Egitto è un giardino aperto gratuitamente nello spazio che porta verso la biglietteria, ed è il primo passo della trasformazione dell'intera corte, in vista delle celebrazioni per il bicentenario del Museo, nel 2024. Il cortile interno "del seicentesco palazzo del Collegio dei Nobili, che verrà coperta da una cupola in acciaio e vetro, al di sotto della quale ci sarà un giardino egizio permanente, di cui ora viene inaugurata una prima parte" anticipa il comunicato stampa. Tra le piante selezionate, "il loto azzurro, con i suoi fiori che si schiudono all'alba per poi richiudersi al tramonto, simbolo di rinascita e rigenerazione e non può mancare il papiro, che originariamente cresceva in fitte paludi lungo il Nilo o lungo il suo delta ed era la pianta araldica del Basso Egitto&qu

Torino e il cioccolato, il legame in un video

Un video in cui mi sono imbattuta casualmente, che associa Torino a una delle sue eccellenze, il cioccolato. E non c'è solo la scelta dei colori dorati, che lega la città a una delle sue bevande predilette, ci sono legami che sono proprio sempre sfuggiti. La morbidezza di una cioccolata calda che scende e delle curve barocche. La raffinatezza dei caffè storici e dei cioccolatini in vetrina. Le atmosfere eleganti delle piazze del centro e dei profumi delle pasticcerie. C'è un legame persino tra le associazioni ardite tra cacao e nocciola, che ci hanno regalato il gianduiotto e la Nutella, e la capacità di Torino di essere sempre all'avanguardia. Un video che parla di cioccolato, ma che racconta anche l'anima di Torino. Non perdetelo!




Commenti