I colori e i profumi di Flor ai Giardini Reali. E anche la mostra i Fiori del Re

Dopo aver sperimentato con successo igiardini della Palazzina di Caccia di Stupinigi per l'edizione autunnale, Flor sbarca per la bella stagione nei Giardini Reali. Dal 27 al 29 maggio 2022, dalle ore 9 alle 20, oltre 100 florovivaisti provenienti da tutt'Italia presenteranno le loro proposte per l'estate in arrivo, affiancati da artigiani, ceramisti e agricoltori che aiuteranno ad abbellire giardini e balconi con elementi d'arredo, consigli e nuove idee. Tra i florovivaisti presenti, anche rappresentanti da Slovenia e Olanda, a dare un tocco internazionale a una manifestazione che si arricchisce a ogni edizione. "Infinite varietà di rose, orchidee, iris, ortensie, arbusti da fiore, piante aromatiche e da frutto. Ma anche piante succulente e carnivore, orchidee, tillandsie, piante acquatiche, rampicanti e tropicali, da secco e da sole intenso, da ombra, bonsai, fioriture annuali, bulbose e graminacee" elenca il comunicato stampa tra le proposte che si tro

Il Piemonte, unica meta italiana 2015 di fodors.com

Tra i vantaggi che porta il riconoscimento di Patrimonio Mondiale dell'Umanità dell'UNESCO c'è anche la visibilità nel web, in particolare nei blog di viaggi. Succede anche alle Langhe Roero e Monferrato, che sono l'unica regione italiana segnalata da fodors.com tra le mete da non perdere nel 2015.

Perché scoprire l'"idilliaca regione del Nord-Ovest italiano"? "I vigneti delle Langhe Roero Monferrato producono il Barolo, il vino rosso conosciuto anche come 'il re dei vini'". E' un vino che ha bisogno di almeno dieci anni per sviluppare i retrogusti per cui è famoso. E se non bastassero i territori vinicoli, c'è Torino, "capoluogo del Piemonte, sede della FIAT e del Museo dell'Automobile, ha un'aria parigina ed è un punto di partenza eccellente per l'esplorazione". Poi ci sono Alba, che "è un must per i buongustai del tartufo bianco-pregiati", e Asti, che incanta sia per le sue torri medievali che per "il suo vino frizzante e per lo spumante". E poi i paesaggi da cartolina, con le "dolci colline punteggiate di castelli".

Per visitare la regione, meglio dotarsi di automobile, per scoprire le varie cittadine del vino. Il momento migliore è l'autunno, la stagione della Fiera del Tartufo, ad Alba, "frequentato dai migliori chef e acquirenti", e della Festa del Vino di Asti.


Commenti