Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Il Piemonte, unica meta italiana 2015 di fodors.com

Tra i vantaggi che porta il riconoscimento di Patrimonio Mondiale dell'Umanità dell'UNESCO c'è anche la visibilità nel web, in particolare nei blog di viaggi. Succede anche alle Langhe Roero e Monferrato, che sono l'unica regione italiana segnalata da fodors.com tra le mete da non perdere nel 2015.

Perché scoprire l'"idilliaca regione del Nord-Ovest italiano"? "I vigneti delle Langhe Roero Monferrato producono il Barolo, il vino rosso conosciuto anche come 'il re dei vini'". E' un vino che ha bisogno di almeno dieci anni per sviluppare i retrogusti per cui è famoso. E se non bastassero i territori vinicoli, c'è Torino, "capoluogo del Piemonte, sede della FIAT e del Museo dell'Automobile, ha un'aria parigina ed è un punto di partenza eccellente per l'esplorazione". Poi ci sono Alba, che "è un must per i buongustai del tartufo bianco-pregiati", e Asti, che incanta sia per le sue torri medievali che per "il suo vino frizzante e per lo spumante". E poi i paesaggi da cartolina, con le "dolci colline punteggiate di castelli".

Per visitare la regione, meglio dotarsi di automobile, per scoprire le varie cittadine del vino. Il momento migliore è l'autunno, la stagione della Fiera del Tartufo, ad Alba, "frequentato dai migliori chef e acquirenti", e della Festa del Vino di Asti.


Commenti