Con Buonissima, tanti eventi enogastronomici con grandi chef e un'ambizione

Un nuovo appuntamento enogastronomico per valorizzare le tradizioni di Torino e inserire la passione per la buona cucina e i suoi dintorni in percorsi culturali e artistici. Buonissima , dal 27 al 31 ottobre 2021, è nato da un'idea di Matteo Baronetto, chef al ristorante Del Cambio, e dei critici enogastronomici Stefano Cavallito e Luca Iaccarino, con l'ambizioso obiettivo di fare di Torino la capitale italiana del gusto. E, per dare un'idea, nel ricco programma dei cinque giorni di cene e incontri, saranno presenti i fratelli Adrià, Ana Roš, la chef più apprezzata nella classifica dei 50 migliori ristoranti di Restaurant , gli chef italiani Mauro Uliassi, Norbert Niederkofler e Massimo Bottura, tutti con tre stelle. Il programma prevede due grandi cene evento, curate dagli chef già citati, con menù a 350 euro, una al Museo dell'Automobile e l'altra, già sold out, al Museo del Cinema; poi tredici cene nelle piole torinesi al prezzo fisso di 25 euro, con un fil

Le bolle trasparenti di SAR.TO illuminano la Galleria San Federico

Le avrete notate in tanti, da poco più di due settimane, nella Galleria San Federico. Sono le dieci grandi bolle trasparenti di SAR.TO, sospese nel braccio che si apre su via Roma, con all'interno un abito realizzato da un sarto torinese. Sono un modo originale di celebrare l'atmosfera natalizia e, allo stesso tempo, di dare spazio ai giovani stilisti torinesi: Filomena Saltarelli, Antonino Salemi Garigliano, Silvia Beccaria, Antonio Rizza, Fabrizio Picardi, Alberto Lusona, Rossana Dassetto per Atelier Daidone, Born in Berlin e serenapolettoghella sono i marchi selezionati per quest'iniziativa.

C'è un che di rarefatto ed etereo nella loro presenza, accentuata dalle forme morbide e dai colori degli abiti selezionati: è impossibile non fermarsi a guardarle, un po' incantati, tutte le volte che si passa sotto la volta di Galleria San Federico. Saranno lì, a farsi ammirare, fino al 31 gennaio 2015.



Commenti