Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Le bolle trasparenti di SAR.TO illuminano la Galleria San Federico

Le avrete notate in tanti, da poco più di due settimane, nella Galleria San Federico. Sono le dieci grandi bolle trasparenti di SAR.TO, sospese nel braccio che si apre su via Roma, con all'interno un abito realizzato da un sarto torinese. Sono un modo originale di celebrare l'atmosfera natalizia e, allo stesso tempo, di dare spazio ai giovani stilisti torinesi: Filomena Saltarelli, Antonino Salemi Garigliano, Silvia Beccaria, Antonio Rizza, Fabrizio Picardi, Alberto Lusona, Rossana Dassetto per Atelier Daidone, Born in Berlin e serenapolettoghella sono i marchi selezionati per quest'iniziativa.

C'è un che di rarefatto ed etereo nella loro presenza, accentuata dalle forme morbide e dai colori degli abiti selezionati: è impossibile non fermarsi a guardarle, un po' incantati, tutte le volte che si passa sotto la volta di Galleria San Federico. Saranno lì, a farsi ammirare, fino al 31 gennaio 2015.



Commenti