Da youtube, il video di Kirsten Dirsen sulla Pra di Brëc di QOS Studio, a Locana

Kirsten Dirsen è tornata nelle valli alpine torinesi, alla scoperta di antichi edifici di montagna rinati a nuova vita. Dopo la Baita di Studioata , presenta nel suo canale di youtube (1,7 milioni di iscritti!) un bel progetto di ristrutturazione, realizzato a Locana, a poche decine di km da Torino. Qui la famiglia Laboroi ha voluto trasformare l'antica casa-fienile, che appartiene loro da ben quattro generazioni, in una casa per le vacanze, chiamata Pra di Brëc. Il progetto è stato affidato all'astigiano QOS Studio. Come spiega a Kirsten Davide Querio, geometra dello studio, l'edificio è stato liberato dall'intonaco aggiunto qualche decennio fa, per lasciare a vista i bei muri in pietra. Una scelta che ha restituito identità all'intera struttura: nel video si mostra il "prima" e "dopo" e si può apprezzare quanto la casa fosse stata resa anonima dall'intonaco e quanto invece adesso abbia una personalità coerente con il paesaggio circosta

Il Carnevale veneziano sbarca a San Sicario: maschere, saltimbanchi e spettacoli

Dimenticate i canali e le cupole orientali e immaginatevi le vette alpine e una graziosa borgata di montagna. La magia e il fascino del Carnevale di Venezia sbarcano a San Sicario, in provincia di Torino. Tutto il pomeriggio di sabato 7 febbraio 2015 è infatti dedicato al Carnevale, ispirato direttamente da Venezia, con arrivo del Doge e di nobili debitamente mascherati.

Il programma di divertimenti è stato studiato per adulti e bambini. Basti pensare che la festa inizia nella piazzetta di San Sicario Alto alle 17, alla presenza di giullari e saltimbanchi, che introducono immediatamente i visitatori nell'atmosfera magica e misteriosa del Carnevale veneziano. Lodar Carnasciale è il primo spettacolo a cui si potrà assistere, lo metterà in scena la compagnia teatrale Folet d'la marga; poi ci saranno aperitivo (al Corten, con bicchiere di spumante e finger food per 15 euro), intrattenimento, giochi con i Folletti d'la marga, ci sarà il tempo di visitare la borgata di San Sicario, che si è recentemente rinnovata e propone un volto più attento al design contemporaneo; alle 20 il menù speciale di Carnevale (si può scegliere tra i ristoranti L'Anvelenà, con menù di tre antipasti, due  primi e due secondi con un calice di vino per 29 euro, e Ai Pinguini, con un ricco tagliere da dividere, più scelta tra pollo o pizza e birra, per 15 euro); dalle 22 la grande festa in maschera, con il Doge e la sua Signora che apriranno le danze. Per i bambini sono previsti giochi e animazioni ad hoc, con tanto di trucco, in un'area apposita, dalle 17.30 alle 19.30.

Durante la giornata verranno distribuite le cartoline per partecipare all'estrazione finale degli omaggi offerti da Porsche e Ca' d'Or, che si terrà da mezzanotte al Corten, il nuovo locale notturno di San Sicario.

Da Torino San Sicario può essere raggiunta facilmente anche con i mezzi pubblici: la linea SFM3 del Sistema Ferroviario Metropolitano porta da Porta Nuova fino a Oulx (gli orari, in .pdf); da qui c'è una navetta che porta fino a Cesana e a San Sicario (gli orari della navetta); il sabato e la domenica Cesana e San Sicario sono collegate da una navetta apposita (gli orari, in .pdf).

Commenti