La notte che verrà, installazione itinerante di luci e suoni per la rinascita della Dora

Un'installazione di luci e suoni che il 28 luglio 2021 dalle ore 22 percorrerà entrambe le rive della Dora, dal Campus Einaudi al Parco Dora, per celebrare il via a 19 progetti che cambieranno il volto ai quartieri che vi si affacciano, migliorando la qualità della vita dei residenti. La notte che verrà , questo il suo nome, " trasporterà, cullata dal fiume, le voci, le lingue e le storie narrate dagli abitanti dei quartieri lungo il suo corso" spiega il comunicato stampa "I ponti di luce, trasportati da veicoli 100% elettrici, si muoveranno lungo gli argini del fiume e andranno a valorizzare, grazie al disegno luminoso, i luoghi simbolo dei quartieri. Sarà una coreografia in movimento che toccherà i ponti Carpanini, Livorno e Washington; che visiterà il Parco Dora, la Biblioteca Italo Calvino, il Campus e Borgo Dora, tutti luoghi simbolo di inclusività e condivisione. Ponti di luce tra le persone che condividono uno spazio sia reale, sia interiore. Al termine del pe

Eventi e schede informative nelle chiese del centro di Torino, per l'Ostensione della Sindone

Che siate pellegrini arrivati a Torino per pregare davanti alla Sacra Sindone o che siate torinesi sempre alla ricerca di novità che valorizzano il patrimonio artistico cittadino, non perdetevi il lavoro compiuto dalla Compagnia di San Paolo per dare visibilità alle chiese del centro di Torino. Sono 33 chiese, note come San Lorenzo o la Consolata e altre più lontane dai percorsi turistici come San Massimo Vescovo o la Visitazione. la lista comprende anche due chiese che non sono propriamente in centro, anche se appartengono all'immaginario antico e nuovo di Torino: la Basilica di Superga e la Chiesa del Sacro Volto, in via Val della Torre 3.

Alcune di queste chiese sono state restaurate con il contributo della Compagnia di San Paolo, ma è in occasione dell'Ostensione della Sindone che la Compagnia ha realizzato una serie di schede informative, con testi curati dall'Associazione Guarino Guarini, che si possono trovare negli edifici religiosi interessati.

E' stato creato anche un sito web apposito, edificisacri.compagniadisanpaolo.it, che si apre con una cartina del centro di Torino, in cui sono evidenziate le chiese appartenenti al progetto; cliccando su ognuna di esse si apre la scheda, che fornisce le informazioni storiche e architettoniche più importanti. E' un ottimo modo per avvicinarsi al patrimonio artistico religioso torinese, soprattutto quello meno conosciuto, davanti al quale spesso noi torinesi passiamo quasi senza accorgercene. Sempre in occasione dell'Ostensione, la Compagnia ha valorizzato l'asse viario di Via Garibaldi, "la via più commerciale e variopinta di Torino", ma anche la via con "un valore architettonico, storico e urbanistico che i cittadini, i turisti e i pellegrini della Sindone potranno finalmente riconoscere e apprezzare nella sua pienezza". Dal 19 aprile al 24 giugno 2015, nel periodo esatto dell'Ostensione, dunque, la Compagnia di San Paolo ha preparato una serie di eventi culturali, comprendenti concerti, conferenze, letture, visite guidate, e che è una sorta di ciliegina sulla torta di un ampio programma di recupero delle chiese del centro storico, iniziato nel 2000 con i finanziamenti per il loro restauro, costato circa 25 milioni di euro. Il programma culturale preparato coinvolge le chiese della Misericordia (via Barbaroux 41), dei Santi Martiri (via Garibaldi 25) e della SS Trinità (via Garibaldi 6) e lo trovate su edificisacri.compagniadisanpaolo.it


Commenti