Nei Giardini Reali di Torino, riaperti al pubblico

I Giardini Reali sono stati recentemente riaperti al pubblico e a Torino è stato subito uno degli eventi culturali dell'anno. È la prima volta, da quando è iniziata la riorganizzazione di Palazzo Reale, Armeria Reale, Galleria Sabauda e Museo d'Antichità in una sola realtà museale, che ne sapesse leggere le identità specifiche all'interno di un unico complesso, ovvero i Musei Reali, che i Giardini possono essere visitati nella loro completezza. Si tratta del lato dei Giardini da viale dei Partigiani verso ovest, verso la Manica Nuova, che ospita oggi la Galleria Sabauda (il "peccato originale" che impedisce una visita a tutto il complesso e di leggere l' unicum che è stato è proprio la costruzione di viale dei Partigiani, che taglia in due i Giardini, ma pazienza, la stratificazione storica è anche questo). Già aperti al pubblico il Giardino Ducale, che fu voluto dal duca Emanuele Filiberto, e il Boschetto, in questi giorni è tornato visitabile anche il

DiecixDieci: 10 incontri per le trasformazioni di Torino nelle Circoscrizioni

A vent'anni dall'approvazione del Piano Regolatore di Vittorio Gregotti e Augusto Cagnardi, non è cambiato solo il centro di Torino. Probabilmente poche città hanno cercato di dare attenzione e di curare i propri quartieri come ha fatto Torino. Così, per ricordare come anche le Circoscrizioni si stanno trasformando, nell'ambito di Torino è un'altra città, c'è DiecixDieciun ciclo di conferenze organizzato dall'Urban Center Metropolitano, che racconta sul territorio un edificio o un complesso emblematico, che lì si sta costruendo.

Si inizia domani, 9 aprile 2015, alle 18, nell'Hub Multiculturale Cecchi Point di via Antonio Cecchi 17. Protagonista dell'incontro, il Centro Direzionale Lavazza, la famosa Nuvola, che si sta costruendo nell'area compresa tra via Bologna, via Pisa, via Ancona e corso Palermo e che aspira ad essere uno dei grandi motori della trasformazione del quartiere Aurora; il progetto di Cino Zucca Architetti sarà, inoltre, uno dei grandi interventi di architettura contemporanea nella Torino prossima ventura, un vero e proprio punto d'attrazione anche turistica, per gli amanti dell'architettura. All'incontro saranno presenti l'assessore all'Urbanistica del Comune di Torino Stefano Lo Russo, il presidente della Circoscrizione 7 Emanuele Durante e Paola Bosso della Real Estate Lavazza Spa.

Prima degli interventi e del dibattito, come per tutti gli appuntamenti, ci sarà un'introduzione curata da Urban Center Metropolitano, che racconterà la storia dei luoghi e il progetto protagonista. Un'altra particolarità di questi appuntamenti è che si svolgeranno nelle Case del Quartiere della città, che sono un altro progetto torinese da seguire con attenzione. Gli incontri di DiecixDieci già confermati sono:

8 maggio ore 18,
Area Ex Westinghouse
Piemonte Cultura, via Luserna di Rorà 8 (Circoscrizione 3)

12 giugno ore 18
l'Ex Moi 
Casa del Quartiere Bossoli83, via Bossoli 83 (Circoscrizione 9)

1 luglio ore 18
Area Mirafiori Tne
Casa nel Parco, via Panetti 1 (Circoscrizione 10)

Tutte le info sui prossimi appuntamenti di DiecixDieci e sulle altre iniziative di Torino è un'altra città su www.urbancenter.to.it


Commenti