Tre visite tematiche a Villa della Regina

Tre visite tematiche a Villa della Regina con Federico Fontana, direttore dei lavori di restauro che hanno riportato a nuova vita questa residenza sabauda adagiata sulla collina e con vista invidiabile su Torino. Un'occasione speciale per scoprire come sono stati valorizzati non solo l'edificio, ma anche il parco, i giardini, la vigna, i padiglioni barocchi. L'architetto Fontana, spiega il comunicato stampa, "conduce i visitatori alla scoperta dei giardini e del parco focalizzando l’attenzione sugli aspetti peculiari dell'intero complesso: la composizione e il significato simbolico del Teatro delle acque, che si sviluppa dallo spazio semicircolare del Cortile d'onore, o Esedra, fino al Belvedere Superiore; la destinazione agricola di parte del parco della Villa, analizzandone gli usi originari e attuali attraverso curiosità storiche e botaniche; le trasformazioni del complesso avvenute nel corso dell'Ottocento, dopo l'occupazione francese, per arriva

Il Temporary Museum, per riflettere su Uomo, Tecnologia e Natura

Il Temporary Museum è un piccolo e insolito Museo in corso Verona 15c, a Torino, nel complesso del BasicVillage. Nelle sue stanze si incrociano i primi computer appartenenti alla collezione di Marco Boglione, fondatore del Gruppo BasicNet, e una piccola parte delle collezioni del Museo Regionale di Scienze Naturali, la cui sede è chiusa da tempo, a causa di un principio di incendio che ha danneggiato i locali.

Si incontrano Natura e Tecnologia, la ricostruzione del garage di Steve Jobs, in cui è nato il primo embrione di Apple, e il modello in scala di uno scheletro di dinosauro, una bella collezione di computer degli anni 70 e 80 e un'altrettanto affascinante collezione di farfalle. Un piccolo microprocessore da cui tutto nasce e l'importanza della chimica e dei minerali nel loro sviluppo. Uomo e Natura, Tecnologia e Progresso, temi che sembrano lontani ed estranei e che invece hanno nell'evoluzione un elemento comune. Un modo insolito per riflettere su quello che siamo e su quello che dobbiamo sì al genio e all'intuizione umana, ma anche allo studio della natura e alle sue potenzialità.

È una visita breve e insolita, ma che lascia spunti di riflessione che meritano un approfondimento. Il Temporary Museum è aperto dal mercoledì al venerdì dalle 15 alle 19, il sabato e la domenica dalle 10 alle 19, il lunedì e martedì è chiuso. L'ingresso è libero.


Commenti