Con Buonissima, tanti eventi enogastronomici con grandi chef e un'ambizione

Un nuovo appuntamento enogastronomico per valorizzare le tradizioni di Torino e inserire la passione per la buona cucina e i suoi dintorni in percorsi culturali e artistici. Buonissima , dal 27 al 31 ottobre 2021, è nato da un'idea di Matteo Baronetto, chef al ristorante Del Cambio, e dei critici enogastronomici Stefano Cavallito e Luca Iaccarino, con l'ambizioso obiettivo di fare di Torino la capitale italiana del gusto. E, per dare un'idea, nel ricco programma dei cinque giorni di cene e incontri, saranno presenti i fratelli Adrià, Ana Roš, la chef più apprezzata nella classifica dei 50 migliori ristoranti di Restaurant , gli chef italiani Mauro Uliassi, Norbert Niederkofler e Massimo Bottura, tutti con tre stelle. Il programma prevede due grandi cene evento, curate dagli chef già citati, con menù a 350 euro, una al Museo dell'Automobile e l'altra, già sold out, al Museo del Cinema; poi tredici cene nelle piole torinesi al prezzo fisso di 25 euro, con un fil

Una navetta per salire alla Sacra di San Michele: gli orari e i prezzi

Dal 16 maggio 2015, per tutti i sabato e domenica fino al 12 luglio, torna la navetta che collega Avigliana (TO) alla Sacra di San Michele.

Posta sulla cima del monte Pirchiriano, visibile da decine di chilometri di distanza, la Sacra di San Michele è il simbolo del Piemonte e uno dei suoi monumenti gotici più importanti. Ed è anche collocata su uno dei posti più strategici della regione, sin dall'alba della storia: con il Monte Musinè, il Pirchiriano 'chiude' la Valle di Susa: in passato chi lo controllava aveva garantito l'accesso alla Pianura Padana e, quindi, all'Italia. Non per niente la chiesa gotica sorge su un castrum romano.

Oltre all'immaginabile panorama sulla pianura torinese e sulla valle di Susa, la Sacra offre ai visitatori preziose opere d'arte come il Portale dello Zodiaco o lo Scalone dei Morti, affreschi medievali e architetture rampanti di grande fascino.

Il suo unico difetto è che non è raggiungibile dai turisti che non siano dotati di mezzo di trasporto proprio. Per questo è davvero encomiabile l'idea di dotarla di una navetta, che parte dalla stazione ferroviaria di Avigliana, raggiungibile da Torino con i treni della linea 3 del Servizio Ferroviario Metropolitano (partono da Porta Nuova ogni mezz'ora, gli orari, andata e ritorno, sono, in pdf, su www.sfmtorino.it).

Da Avigliana la navetta parte alle 9.30, alle 14.30, alle 16.30 e alle 18.00 del sabato e della domenica e arriva alla Sacra 40 minuti dopo, con fermate anche in Piazza del Popolo, in corso Laghi-Centro Storico, in corso Laghi-Ufficio del Turismo, al Campeggio Avigliana Lacs e alla Certosa di San Francesco. Dalla Sacra gli orari sono 12.00, 15.15, 17.15, 18.45, con arrivo ad Avigliana 45 minuti dopo.

Il biglietto intero, andata e ritorno, costa 2 euro, ridotto 1; se si esibisce il biglietto del treno, si ottiene la tariffa ridotta alla Sacra. Il sabato la chiesa è aperta dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.00; la domenica è aperta dalle 9.30 alle 12 e dalle 14.30 alle 18.30.


Commenti