Da youtube, il video di Kirsten Dirsen sulla Pra di Brëc di QOS Studio, a Locana

Kirsten Dirsen è tornata nelle valli alpine torinesi, alla scoperta di antichi edifici di montagna rinati a nuova vita. Dopo la Baita di Studioata , presenta nel suo canale di youtube (1,7 milioni di iscritti!) un bel progetto di ristrutturazione, realizzato a Locana, a poche decine di km da Torino. Qui la famiglia Laboroi ha voluto trasformare l'antica casa-fienile, che appartiene loro da ben quattro generazioni, in una casa per le vacanze, chiamata Pra di Brëc. Il progetto è stato affidato all'astigiano QOS Studio. Come spiega a Kirsten Davide Querio, geometra dello studio, l'edificio è stato liberato dall'intonaco aggiunto qualche decennio fa, per lasciare a vista i bei muri in pietra. Una scelta che ha restituito identità all'intera struttura: nel video si mostra il "prima" e "dopo" e si può apprezzare quanto la casa fosse stata resa anonima dall'intonaco e quanto invece adesso abbia una personalità coerente con il paesaggio circosta

Un'annata alla vostra attenzione presenta il Barolo 2011

E' un appuntamento che gli amanti del vino non possono perdere: dal 7 al 13 giugno 2015, l'Enoteca Regionale del Barolo, nel Castello Falletti di Barolo, presenterà Un'annata alla vostra attenzione, la manifestazione che ogni anno presenta a esperti e curiosi il Barolo appena imbottigliato, il Barolo, cioè, prodotto dalla vendemmia di quattro anni fa e poi invecchiato nelle cantine langarole. Quest'anno sarà presentato il Barolo 2011 e conterà su un testimonial d'eccezione, il giornalista ed enologo Alessandro Masnaghetti, definito l'anno scorso Italy’s vineyard Maestro dalla rivista specializzata Wine Spectator. Masnaghetti sarà la star della manifestazione, oltre che suo testimonial: il 7 giugno sarà anche presentato il suo libro Barolo MGA: l’Enciclopedia delle Grandi Vigne del Barolo.

A guidare le degustazioni sarà l'enologo Armando Cordero. Nel pomeriggio, dalle ore 14.30 alle 18.30, la degustazione del Barolo 2011 sarà abbinata ai formaggi DOP cuneesi, con ticket da ritirare alla cassa.

Per tutta la settimana, poi, saranno disponibili per l'assaggio decine di Barolo 2011, selezionate durante un mese da un apposito Comitato Tecnico e con un'etichetta artistica disegnata da Zhang Hong Mei. La selezione è stata severa, avvenuta in modo anonimo, per premiare i migliori vini e non necessariamente le cantine più note. "La Commissione Tecnica svolge un ruolo centrale non solo nella scelta della Selezione Ufficiale, ma anche nelle degustazioni di ammissione e di controllo della qualità che sono alla base di ogni Enoteca Regionale. L’attività dei nostri tecnici ed esperti degustatori è stata come sempre preziosa, perciò ringraziamo Giovanni Bressano, Gianluca Colombo, Armando Cordero, Luca Faccenda, Giancarlo Germano (in rigoroso ordine alfabetico), perché con la consueta competenza hanno svolto un ottimo lavoro data la straordinaria qualità dei vini, che in questa occasione si è rivelata decisamente superiore alla media delle ultime commissioni. Ciò è dovuto senza dubbio all’andamento climatico del 2011 che ha accompagnato e supportato con profitto il ciclo vegetativo del vigneto, ma anche e soprattutto alla sempre maggiore attenzione che le aziende dedicano alla produzione e alla ricerca della tipicità" spiega il Presidente dell'Enoteca Regionale del Barolo Federico Scarzello.

L'Enoteca Regionale del Barolo, in cui sarà possibile effettuare gli assaggi, si trova nel Castello Falletti di Barolo, è aperta dal giovedì al martedì dalle 10 alle 18.30 (è chiusa il mercoledì). Per tutti gli aggiornamenti di Un'annata alla vostra attenzione, non perdete di vista la pagina su Facebook dell'Enoteca Regionale del Barolo.


Commenti