La notte che verrà, installazione itinerante di luci e suoni per la rinascita della Dora

Un'installazione di luci e suoni che il 28 luglio 2021 dalle ore 22 percorrerà entrambe le rive della Dora, dal Campus Einaudi al Parco Dora, per celebrare il via a 19 progetti che cambieranno il volto ai quartieri che vi si affacciano, migliorando la qualità della vita dei residenti. La notte che verrà , questo il suo nome, " trasporterà, cullata dal fiume, le voci, le lingue e le storie narrate dagli abitanti dei quartieri lungo il suo corso" spiega il comunicato stampa "I ponti di luce, trasportati da veicoli 100% elettrici, si muoveranno lungo gli argini del fiume e andranno a valorizzare, grazie al disegno luminoso, i luoghi simbolo dei quartieri. Sarà una coreografia in movimento che toccherà i ponti Carpanini, Livorno e Washington; che visiterà il Parco Dora, la Biblioteca Italo Calvino, il Campus e Borgo Dora, tutti luoghi simbolo di inclusività e condivisione. Ponti di luce tra le persone che condividono uno spazio sia reale, sia interiore. Al termine del pe

Il Gran Tour 2015: itinerari e visite tra Torino e il Piemonte, fino a ottobre

Il Gran Tour 2015 è diverso dai precedenti: per la prima volta gli itinerari e le escursioni, alla scoperta di Torino e del Piemonte, non si limiteranno alla bella stagione, ma aiuteranno a conoscere il meglio delle quattro stagioni dell'anno. Si potrà passare l'estate all'ombra dei parchi piemontesi o l'autunno godendo del paesaggio e dell'enogastronomia delle Langhe e l'inverno sarà l'occasione per riscoprire Torino e il suo fascino. Nel ricco cartellone del Gran Tour ci sono le passeggiate urbane per scoprire i cortili o i locali storici di Torino, le sue eccellenze alimentari, i suoi palazzi del potere. Il Piemonte presenta la sua enorme varietà storico-culturale, di cui spesso non siamo consapevoli neanche noi piemontesi: le strade del riso nel Novarese, Medioevo e vigneti della serra morenica, Domodosssola e il Sacromonte tra arte, natura e spiritualità, Paesaggi di acque e di riso tra arte, architettura e cibo nel Vercellese, il Lago d'Orta tra l'isola di San Giulio e Ameno, le borgate della Val Sangone, pellegrini lungo la via Francigena... Non c'è proposta che non sia affascinante, tra Torino e il Piemonte.

La prenotazione, per partecipare alle varie escursioni, è obbligatoria; può essere effettuata online, dal sito internet www.piemonteitalia.eu, o al numero verde 800329329 (tutti i giorni dalle 9 alle 18, chiuso dal 3 al 9 agosto) o da Infopiemonte-Torino Cultura, in via Garibaldi angolo piazza Castello, tutti i giorni dalle 9 alle 18 (chiuso dal 10 al 16 agosto). Le prenotazioni si chiudono due giorni prima della data dell'itinerario. I possessori di Abbonamento Musei hanno sempre diritto ad uno sconto del 20% sulle passeggiate e sui percorsi in regione ed entrano gratuitamente nei Musei aderenti. I tour torinesi costano intorno ai 7 euro, quelli in Piemonte hanno una media che si aggira intorno ai 20 euro. Tutte le info, su www.piemonteitalia.eu, dove troverete il programma da giugno a ottobre 2015, in pdf, e le schede di ogni itinerario.