I Voucher Vacanze del Piemonte, dormi 3 paghi una notte, fino alla primavera 2022

Dato il successo dell'iniziativa e tutte le volte che la Regione Piemonte l'ha prolungata, chissà che non sia un nuovo modello per il turismo, in attesa di un ritorno alla normalità, si spera per il 2022. Tornano i Voucher Vacanze della Regione Piemonte, grazie ai quali si dormono 3 notti e se ne paga solo una nelle strutture aderenti (alberghi, residence, B&B, agriturismi, affittacamere, ecc ecc) e si pagano i servizi turistici a metà prezzo. I voucher possono essere prenotati entro il 31 dicembre 2021 e utilizzati entro il 30 giugno 2022. Il loro funzionamento è semplice, ma cambia in base alle ATL sotto le quali si trova la località prescelta: se volete soggiornare nelle Langhe, dovete controllare quali sono i passi da seguire per prenotare i voucher nelle Langhe, idem se pensate alle dolci colline del Canavese, alle valli alpine del Cuneese, ai laghi del Piemonte settentrionale. Per identificare le ATL, c'è www.visitpiemonte.com , che ha l'elenco dei Consorzi

Dieci anni di gemellaggio Torino-Nagoya: la festa è al MAO

Dieci anni fa Torino e Nagoya si sono gemellate. Erano i giorni dell'Expo Universale ospitati dalla città giapponese e l'accordo del gemellaggio prevedeva la promozione reciproca dei maggiori eventi internazionali, la promozione culturale e dell'arte contemporanea, gli scambi tra istituzioni economiche per favorire il sistema delle imprese (in particolare Automotive e ICT), scambi nell'ambito del design e dell'ambiente (maggiori dati di questo gemellaggio tra due città con distretti industriali fortemente legati all'auto, sono su www.comune.torino.it).

Per celebrare il decimo anniversario del gemellaggio, il Museo d'Arte Orientale dedica quattro giornate al Giappone, dal 1° al 4 agosto 2015, con veri e propri eventi come l'esposizione di tre preziosi kesa, i mantelli dei monaci giapponesi, per la prima volta in pubblico, o la degustazione del tè o il regalo di un kimono. Il programma della quattro giorni è il seguente:

1 agosto 2015, ore 17
Degustazione di tè giapponesi e visita guidata alla rinnovata Galleria giapponese 
Elena Giovanelli, dell'Associazione Italiana Cultura del tè (AICTEA), proporrà una degustazione di 3 tè giapponesi, il sencha ichibancha (tè di primo raccolto 2015), l'hojicha (tè verde di gambi e foglie tostato) e il kabusecha. Ci sarà quindi una visita guidata alla Galleria Giapponese, per ammirare, oltre la statuaria lignea e le armature dei samurai esposte permanentemente, i tre preziosi kesa esposti per la prima volta. Poi ancora la splendida coppia di grandi paraventi raffiguranti Le battaglie di Ichinotani e Yashima, riproposta dopo alcuni anni di riposo conservativo, così come le xilografie del generoso prestito dell'Associazione 'Ukiyo-e' (Torino). Infine si degusteranno gli ultimi due tè.
Costo: oltre al biglietto di ingresso, 10 euro a persona; prenotazione consigliata tel 011 4436928.

2 agosto 2015, ore 16.30
Workshop di vestizione del Kimono e passeggiata tra le opere esposte 
In occasione della presentazione del prezioso kimono che la Città di Nagoya regalerà alla Città di Torino e che sarà conservata al MAO, Chiyuki Mitsumori accompagnerà alla scoperta del kimono, nelle sale del Museo. Al termine della passeggiata, insegnerà ai partecipanti come si indossa un kimono estivo.
Costo: oltre al biglietto di ingresso, 4 euro a persona; prenotazione consigliata tel 011 4436928
ore 17
Arte di carta 
La visita alla galleria dedicata al Giappone si sofferma sulle produzioni in carta, come le coppie di grandi paraventi, i dipinti, le xilografie e i libri. L’attività prosegue in aula didattica, dove adulti e bambini possono cimentarsi nella realizzazione di origami di oggetti e animali di carta colorata inerenti alle opere viste nelle sale espositive.
Costo: adulti 3 euro più biglietto di ingresso (ridotto 8 euro, gratuito con Carta Musei); bambini 5 euro; prenotazione obbligatoria tel 011 5211788, email prenotazioniftm@arteintorino.com

4 agosto 2015, ore 16.30 
Presentazione delle nuove opere esposte nella Galleria giapponese 
In occasione dell'importante rotazione di opere esposte nella Galleria giapponese, il conservatore Marco Guglielminotti Trivel accompagnerà i visitatori in una visita guidata d'eccezione. Per la prima volta saranno esposti i tre preziosi kesa, mantelli rituali indossati dai monaci buddhisti che si compongono di diversi pezzi di stoffa uniti da cuciture sovrapposte. Giocano un ruolo molto importante nella pratica buddista poiché il dono di un tessuto conferisce merito all’offerente e la sua confezione è intesa come un atto di devozione per il monaco.
Costo: Ingresso gratuito più 4 euro per l'attività; info e prenotazioni 011 4436928