Cosa fare a Torino ad agosto 2021

Un aperitivo a bordo di un bus scoperto che percorre le vie del centro, una visita ad appartamenti reali e a padiglioni generalmente chiusi al pubblico, un concerto in spazi suggestivi. Torino non chiude più per ferie da un pezzo e qui trovate tante cose da fare ad agosto in città. Iniziamo dai Musei (che non sembra vero di averli di nuovo aperti, con mostre, nuovi percorsi, eventi culturali e visite speciali!). Se non siete torinesi, approfittate dell'offerta del Museo Egizio (via Accademia delle Scienze 6): chi arriva con i treni regionali può usufruire di biglietti ridotti sia sul biglietto singolo (12 euro invece di 15) e sul Family Ticket (2 adulti e 2 minori 28 euro invece di 30). È sufficiente essere in possesso di un biglietto o abbonamento regionale, sovraregionale o integrato Formula (per la riduzione sul Family Ticket almeno un membro della famiglia), valido da o per Torino, anche nei tre giorni precedenti o successivi alla data del viaggio. Il biglietto va conservat

Torino e le Alpi 2015: il programma del Festival, per celebrare lo storico legame

Dal 10 al 12 luglio 2015, Torino e le Alpi nord-occidentali torneranno a essere unite dal Festival Torino e le Alpi, ideato dalla Compagnia di San Paolo, per rafforzare il rapporto tra la città e le  sue montagne e per invitare a scoprire le peculiarità della montagna e proporre un modo di viverla attuale e contemporaneo. Mostre, incontri, passeggiate, degustazioni, spettacoli, reading, tra Torino e 22 località di Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta, illustreranno un rapporto più stretto tra la città e le montagne e, soprattutto, mostrano una montagna vivace, attenta, capace di trasmettere e ricevere cultura. Le proposte, che nei prossimi giorni animeranno nelle valli alpine, sono state scelte con un bando culturale: sono ben 126 gli eventi entrati in calendario.

Il Festival, al suo secondo anno di vita, appartiene al programma strategico triennale Torino e le Alpi della Compagnia di San Paolo, per contribuire "allo sviluppo economico e sociale dei territori alpini di Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta, sostenendo la crescita di modelli sociali, culturali e produttivi innovativi, favorendo le analisi e la progettualità rispetto a politiche territoriali integrate e rafforzando il ruolo di Torino come riferimento del mondo alpino che la circonda". Torino e le Alpi è un Festival 'diffuso' sul territorio, che presenta un calendario di eventi in città e dodici programmi satelliti nelle Alpi nord.occidentali, dalle Marittime fino alla Val d'Ossola.

A Torino sono coinvolti il Museo Nazionale della Montagna (piazzale Monte dei Cappuccini 7), il Cinema Massimo (via Verdi 18) e il Circolo dei Lettori (via Bogino 9), che ospiteranno eventi a ingresso gratuito (ma per i workshop è necessaria la prenotazione). L'evento che dà il via al Festival è l'inaugurazione della mostra Cervino – Passi erratici 2015, il 10 luglio, alle ore 18: le opere dei sette artisti ospiti (Paola Angelini, Mario Tomè, Namsal Siedlecki, Fabrizio Perghem, Giuseppe Abate, Fabrizio Prevedello e Vittorio Mortarotti), create durante i loro soggiorni a Breuil Cervinia, in primavera, per conversare con i residenti e impregnarsi della loro cultura, saranno in dialogo con le collezioni del Museo. L'inaugurazione sarà seguita da un aperitivo di montagna, con il Paniere dei Prodotti tipici della Provincia di Torino, con collaborazione del Ristorante del Museo Nazionale della Montagna. Alle ore 21, infine, un concerto del gruppo folk-rock L'Orage, che si esprime tra musica tradizionale e rock, con l'influenza dei grandi cantautori europei.

Nei giorni successivi ci saranno una giornata di studi su Le terre alte tra non più e non ancora. Territorio, comunità concrete, sviluppo e politica nelle terre alte, al Circolo dei Lettori (11 luglio, ore 10), una rassegna cinematografica, Altri Paradisi, tra Cinema Massimo e Circolo Lettori (tra i film in programma Contadini di montagna, Tashi and the Monk, Life in Paradise, Coming of age, With real stars above my head), incontri, performance e visite guidate al Museo della Montagna. L'11 luglio, con appuntamento alla Basilica di Superga, ci saranno tre diversi workshop, sulla narrazione, a sua volta articolato nelle tre diverse forme artistiche, l'acquerello, la scrittura e la fotografia (Narrare la distanza, ore 16.30), sulle erbe (Andar per erbe, ore 17.00), sulla creatività infantile (Bastoni magici... laboratorio creativo ronzini al galoppo, ore 17); i tre workshop sono tutti a prenotazione obbligatoria sul sito torinoelealpi.it. Nell'ultimo giorno del Festival, il 12 luglio, alle ore 16.30, al Museo della Montagna un bell'appuntamento con Lo spirito della montagna, che esplora la montagna della grande tradizione letteraria, dalla prospettiva di quattro scrittori Enrico Brizzi, Enrico Camanni, Carlo Grande e Alessandro Perissinotto, con la moderazione di Enrico Remmert.

Belle anche le iniziative di Torino e le Alpi, nelle valli alpine. Vi segnalo, spulciando il calendario, che, in pdf, potete scaricare dal sito www.compagniadisanpaolo.it, l'Open Day con le Guide del Cervino, dal 10 al 12 luglio, alle ore 9, a Breuil-Cervinia; Rock in Pink – La montagna al femminile, a Valloriate (CN), l'11 luglio, alle ore 18; l'Aperitivo con autori e artisti, a Torre Pellice (TO), l'11 luglio, alle ore 19; Laboratorio di architettura, con gli architetti di borgata Paraloup, a Rittana (CN), il 12 luglio, alle ore 11; Suoni oltre le nuvole, concerto e degustazioni dei prodotti tipici delle valli biellesi, al Rifugio Rosazza, a Oropa (BI), il 12 luglio, alle ore 16.30.

Torino e le Alpi ha un sito web, www.torinoelealpi.it; il programma completo, con tutte le informazioni per eventuali prenotazioni, è sul sito della Compagnia di San Paolo, al link già indicato.