Parigi era viva, che bella mostra al Museo Accorsi-Ometto!

Al Museo Accorsi-Ometto, che si visita sempre meno di quanto si dovrebbe, ha appena aperto una mostra che è una delle belle sorprese dell'autunno torinese. Si intitola Parigi era viva  e offre un bel percorso nella pittura di Giorgio de Chirico, Alberto Savinio, Massimo Campigli, Filippo de Pisis, René Paresce, Gino Severini, Mario Tozzi ovvero degli Italiens de Paris , che tra il 1928 e il 1933 hanno indicato la direzione della pittura italiana del Novecento. Curioso pensare che sia stata Parigi a cambiare il destino della pittura italiana novecentesca, ma cosa non ha fatto e quali influenze non ha esercitato la capitale francese nella prima parte del XX secolo sulla cultura europea? I sette italiani erano arrivati a Parigi in tempi diversi, ma in qualche modo si incrociarono proprio in quel quinquennio che la mostra torinese indaga, restituendo, come racconta il comunicato stampa, "il clima artistico, propositivo, dialogante e provocatorio, di un crocevia spazio-tempora

Aperitivi speziati al MAO, per la mostra Sulla rotta delle spezie

Due pomeriggi con aperitivo al Museo d'Arte Orientale, in via San Domenico 11, a Torino. L'occasione è offerta da Sulla rotta delle spezie, probabilmente la mostra fotografica più bella del momento in città, ospitata dal Museo fino al 27 settembre 2015. Avete mai pensato ad aperitivi speziati, da gustare passeggiando tra le fotografie del National Geographic, che illustrano il cammino delle spezie, dai mercati asiatici, lungo le rotte terrestri e marine, attraverso l'Asia e intorno all'Africa, fino all'Europa?

Il 20 e il 27 agosto 2015, alle ore 18, si potranno assaporare cocktail appositamente creati per la mostra da alcuni dei più noti barman torinesi. Oggi toccherà a Matias Griffa del Caffè Elena e a Guglielmo Caddeo dell'Osteria al Bicchio; il 27 agosto, gli aperitivi saranno firmati da Denis Giacotto de La Cuite ed Emiliano Infascelli del Km5. I quattro locali sono gli sponsor dell'iniziativa, che costa 4 euro più il prezzo d'ingresso (intero 10 euro, ridotto 8, gratuito fino a 6 anni e abbonati Musei Torino Piemonte). La prenotazione, consigliata, è al numero di telefono 011 4436928.

Le due serate con gli aperitivi speziati appartengono a Il suq delle spezie, un ciclo di incontri realizzato in occasione della mostra. L'ultimo appuntamento sarà il 13 e 20 settembre alle ore 16, con Cucinando con Bu Sulla rotta delle spezie, un laboratorio dedicato ai bambini, che insieme a Bu scopriranno la storia nascosta in un profumo e realizzeranno piccoli assaggi dal sapore speziato. Anche in questo caso, il costo dell'iniziativa è di 4 euro, da aggiungere al prezzo del biglietto. La prenotazione, non obbligatoria, ma consigliabile, al numero di telefono 011 4436928.