La notte che verrà, installazione itinerante di luci e suoni per la rinascita della Dora

Un'installazione di luci e suoni che il 28 luglio 2021 dalle ore 22 percorrerà entrambe le rive della Dora, dal Campus Einaudi al Parco Dora, per celebrare il via a 19 progetti che cambieranno il volto ai quartieri che vi si affacciano, migliorando la qualità della vita dei residenti. La notte che verrà , questo il suo nome, " trasporterà, cullata dal fiume, le voci, le lingue e le storie narrate dagli abitanti dei quartieri lungo il suo corso" spiega il comunicato stampa "I ponti di luce, trasportati da veicoli 100% elettrici, si muoveranno lungo gli argini del fiume e andranno a valorizzare, grazie al disegno luminoso, i luoghi simbolo dei quartieri. Sarà una coreografia in movimento che toccherà i ponti Carpanini, Livorno e Washington; che visiterà il Parco Dora, la Biblioteca Italo Calvino, il Campus e Borgo Dora, tutti luoghi simbolo di inclusività e condivisione. Ponti di luce tra le persone che condividono uno spazio sia reale, sia interiore. Al termine del pe

La copertura dell'ultimo tratto del passante ferroviario di Torino

Il lungo cammino per la fine dei lavori sul passante ferroviario aggiunge un nuovo tassello. Qualche giorno fa, la Giunta Comunale ha approvato il progetto preliminare per la copertura del tratto finale, quello che va da piazza Baldissera fino a corso Grosseto.


E' uno dei segmenti più importanti della nuova arteria che sorgerà sulla ferrovia interrata, sarà infatti la porta d'ingresso a Torino dal Nord, il grande viale che porterà dall'aeroporto fino al centro della città. Il progetto prevede la realizzazione di un viale, con due carreggiate centrali e un controviale per ogni senso di marcia, separati da tre filari di alberi. Saranno realizzate una rotonda in piazza Baldissera e una rotonda tra via Breglio, via Lauro Rossi e via Fossata; in entrambi i casi si tratta di soluzioni provvisorie: su piazza Baldissera dovrà inserirsi il nuovo ponte sulla Dora, che verrà costruito per raddoppiare corso Principe Oddone, sulla rotonda di via Breglio verrà realizzato un tratto provvisorio con il raccordo autostradale per l'aeroporto e con corso Grosseto; per la sistemazione definitiva, infatti, bisognerà aspettare la realizzazione della ferrovia Torino-Ceres, costruita sotto corso Grosseto.


Siamo ancora alle fasi iniziali della realizzazione del progetto, dunque, che dovrebbe costare 17 milioni e 700mila euro, in parte finanziate dal Governo.