Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Io sono il Po: il viaggio del Touring Club Italiano finisce a Torino

Un grande viaggio sul Po a ritroso, non dal Monviso fino alla fonte, ma dal Delta fino a Torino, risalendo la Pianura Padana fino alla prima grande città bagnata dal fiume più lungo (e più amato?) d'Italia. Lo ha compiuto il Touring Club Italiano, che lo conclude a Torino, nel weekend tra il 16 e il 18 ottobre 2015. Il viaggio, intitolato Io sono il Po, ha voluto riscoprire il mondo che circonda il fiume, definito "un patrimonio unico di cui prendersi cura: natura, sapori, paesaggi del Grande Fiume da riscoprire, conoscere e tutelare".

La tappa torinese ha come sede principale, non poteva essere altrimenti, i Murazzi, in particolare la Murazzi Student Zone. Qui si terrà il convegno Uomo e fiume, tra memoria, storia e geografia, che diviso in due parti, completa il percorso iniziato sul Delta, al principio del viaggio e aggiunge l'ultimo tassello alle riflessioni sul fiume, per parlare del futuro possibile e sulle potenzialità di un Po valorizzato e tutelato. Tra i relatori ci saranno Christian Greco, Direttore Museo Egizio di Torino, che parlerà delle grandi civiltà fluviali; Davide Poggi del Politecnico di Torino, che spiegherà la messa in sicurezza del territorio; Ippolito Ostellino, Direttore del Parco del Po e della Collina Torinese, che farà il punto sulla candidatura a Riserva Mab Unesco dei territori del Po e della Collina Torinese. Nella seconda parte si discuterà della Carta del Po, un documento programmatico su un possibile sviluppo del Po e del suo territorio.

Ancora nella Murazzi Student Zone, ci sarà la mostra fotografica Vivere il fiume. Un ponte tra memoria e futuro, che, attraverso le immagini, proporrà un viaggio, anche storico, nel rapporto tra uomo e natura padana, dal primo Novecento agli anni 60; ci saranno anche immagini pubblicate in questi mesi di viaggio su Instagram, con l'hashtag #iosonoilpo. La mostra sarà aperta dal 16 al 30 ottobre, tutti i giorni dalle ore 9 alle 19.

Nel weekend ci saranno anche varie attività per riscoprire e valorizzare la presenza del Po nella vita di Torino. Il 17 ottobre, dalle ore 10 alle 12.30 ci saranno prove di canottaggio in collaborazione con la Canottieri Esperia; dalle ore 12.30, visite guidate alle Sale Auliche del Castello del Valentino; prenotazione obbligatoria entro giovedì 15 ottobre a Pronto Touring; alle ore 15.30, percorso in bicicletta lungo il Po, con Fiab Torino - Pedaliamo Insieme e Bici & Dintorni (assicurazione responsabilità civile e infortunio costano 3 euro). Il 18 ottobre, dalle ore 16.30 alle 17.30 Iyengar Yoga® guidato sulla riva del fiume (partecipazione libera, ma con proprio tappetino); alle ore 18, Melody Lady e il suo spettacolo di bolle di sapone.

Per info e prenotazioni, Pronto Touring, tel. 840.888802 (lun-ven, ore 9-17); punto Touring di Torino, in via San Francesco d’Assisi 3, tel. 011.5627207. Tutte le tappe già completate di Io sono il Po e il programma completo della tappa torinese sono su www.touringclub.it.