Con Buonissima, tanti eventi enogastronomici con grandi chef e un'ambizione

Un nuovo appuntamento enogastronomico per valorizzare le tradizioni di Torino e inserire la passione per la buona cucina e i suoi dintorni in percorsi culturali e artistici. Buonissima , dal 27 al 31 ottobre 2021, è nato da un'idea di Matteo Baronetto, chef al ristorante Del Cambio, e dei critici enogastronomici Stefano Cavallito e Luca Iaccarino, con l'ambizioso obiettivo di fare di Torino la capitale italiana del gusto. E, per dare un'idea, nel ricco programma dei cinque giorni di cene e incontri, saranno presenti i fratelli Adrià, Ana Roš, la chef più apprezzata nella classifica dei 50 migliori ristoranti di Restaurant , gli chef italiani Mauro Uliassi, Norbert Niederkofler e Massimo Bottura, tutti con tre stelle. Il programma prevede due grandi cene evento, curate dagli chef già citati, con menù a 350 euro, una al Museo dell'Automobile e l'altra, già sold out, al Museo del Cinema; poi tredici cene nelle piole torinesi al prezzo fisso di 25 euro, con un fil

Langhe e Roero in Piazza: le eccellenze enogastronomiche ad Alba

C'è sempre un'ottima ragione per conoscere da vicino le eccellenze dei prodotti enogastronomici della Granda. Questa volta l'occasione la offre la Fiera Internazionale del Tartufo, in corso ad Alba (CN) fino al 15 novembre 2015. Il prossimo weekend, 31 ottobre – 1 novembre, la capitale delle Langhe ospiterà Langhe e Roero in Piazza, che presenterà una selezione dei prodotti del territorio, offrendo anche spazio adeguato ad altre eccellenze gastronomiche del Cuneese. Dalle 16.30 alle 20 del 31 ottobre e dalle 10 alle 19 del 1° novembre, lungo via Cavour e in piazza Risorgimento, davanti al Duomo di Alba, dunque, si potranno scoprire i formaggi, i prodotti agricoli e le specialità dolciarie di Langhe e Roero. Qualche esempio? I Baci di Cherasco, il Castelmagno, il Miele, il Pane tradizionale, le Tome.


A completare Langhe e Roero in piazza ci sarà anche l'Isola del vino, che offrirà in degustazione un centinaio di vini prodotti nel territorio. Su gowinet.it, che organizza l'evento, trovate l'elenco dei produttori che parteciperanno alla manifestazione, con le eccellenze che presenteranno ad Alba.

Sarà possibile degustare sia alcuni piatti della tradizione piemontese, preparati da alcuni espositori, che alcuni dei vini dell'Isola del Vino (in quest'ultimo caso, le degustazioni costano 10 euro, che danno diritto a 6 buoni).


Commenti