Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Luoghi Comuni inaugura la Residenza Temporanea di San Salvario

Il 3 dicembre 2015, alle ore 18.30, verrà inaugurata la Residenza Temporanea San Salvario, la seconda del progetto Luoghi Comuni, avviato e finanziato dalla Compagnia di San Paolo, per rispondere alla domanda abitativa di chi si trova in difficoltà temporanea. E' un progetto rivolto soprattutto a famiglie mono e biparentali, single, studenti o lavoratori in trasferta.


La prima residenza di Luoghi Comuni si trova a Porta Palazzo ed è in funzione già da tempo, dotata anche di attività commerciali e culturali. La seconda si trova a San Salvario, in via San Pio V, a pochi passi dalla Sinagoga, in un edificio ottocentesco che è stato opportunamente ristrutturato, per ricavarne 24 appartamenti. Il restauro, spiegano dalla Compagnia di San Paolo "non solo ha valorizzato le parti più interessanti dell'edificio (ad esempio le decorazioni in gesso e il disegno del fregio che inquadrano la facciata storica o il grande terrazzo ricoperto da un glicine rigoglioso e secolare), ma ha riguardato anche gli interni". I 24 appartamenti, tutti arredati, sono già abitati.

Il programma dell'inaugurazione è il seguente, a partire dalle ore 18.30:

Svelamento 
Il pubblico sosta su via San Pio V davanti alla facciata e un crescendo di luci architettoniche e musiche, composte appositamente per l'occasione, accompagneranno lo svelamento della facciata.
Taglio del nastro

La Corte
I 3 piani interni della Residenza si animeranno attraverso esibizioni musicali dal vivo , azioni coreutiche e circensi; ogni azione viene accompagnata da illuminazione ad hoc.

Gli Appartamenti
Il pubblico sarà accolto dall'abitante con modalità differenti e secondo le peculiarità di ognuno, utilizzando differenti modi per raccontare il loro abitare nella Residenza Temporanea San Salvario : letture, canti, voci registrate, musica .... in ogni appartamento verranno offerti cibi e bevande

Gli altri spazi
Il pubblico verrà invitato a visitare gli altri locali della Residenza Temporanea: la cucina, salone dei giochi della scuola d'infanzia, refettorio della scuola d'infanzia, salone dei giochi della scuola d'infanzia 1° piano. Anche all'interno di questi spazi il pubblico potrà gustare cibi e bevande e la permanenza sarà accompagnata da esibizioni/performance artistiche.


Commenti