Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Ponte dell'Immacolata con l'International Street Food Parade, al Parco Dora

Visto lo straordinario successo dell'edizione estiva, a giugno, To Business Agency Street Food & Beverage ci riprova e presenta a Torino la versione invernale dell'International Street Food Parade. La location è sempre la stessa, il Parco Dora, sotto il capannone che fu dello strippaggio, che permette di rimanere al riparo dalle eventuali piogge; la data è il Ponte dell'Immacolata, dal 4 all'8 dicembre 2015. Ben cinque giorni di street-food, con un'ottantina di truck food e stand, provenienti da tutta l'Italia e anche dall'estero. Ci saranno, ancora una volta, le migliori proposte del cibo di strada italiano, dalle miasse del Canavese, piadine di polenta cotte sui ferri arroventati e farcite poi con prodotti locali come il salam di patata o il salignun, agli arancini siciliani; dalle focacce umbre, farcite con prosciutto norcino o salame di cinghiale, all'emiliano gnocco fritto.


Saranno presenti anche stand e truck food che proporranno lo street food di altri Paesi, per un vero e proprio giro del mondo, che stavolta farà anche tappa nel Tibet. "La cucina tipica tibetana fa ampio uso di orzo e carni, soprattutto di Yak, montone e capra e poco uso di verdure. I piatti più caratteristici riflettono la storia di questa regione, la sua formazione geografica, la cultura e i bisogni nutrizionali del popolo tibetano" spiegano da To Business Agency Street Food & Beverage. E al Parco Dora ci sarà l'occasione per provarla. Ampio spazio anche per la cucina senza glutine e per la cucina vegana, così da accontentare tutti i gusti e tutte le esigenze.

E non solo. La Street Food Parade entra nel clima natalizio di Torino e propone anche spettacoli e attività tematiche: ci saranno un Villaggio di Natale, spettacoli circensi, artisti di strada, musica e dj set.

Per le informazioni e gli aggiornamenti, non vi perdete la pagina di Facebook dedicata all'evento, da cui sono tratte le foto dell'articolo.


Commenti