Un menù autunnale a filiera cortissima e autoprodotta, la svolta di Affini

Un menù autunnale che è risultato di un progetto bello e ambizioso, pensato avendo l'Agenda 2030 dell'ONU come direzione. Il Gruppo Affini svolta verso il controllo della filiera produttiva, sempre più corta, così da rispondere in modo concreto alle esigenze di sostenibilità, più urgenti da dopo il lockdown. Da Green Pea, dove il suo terzo locale (gli altri due sono a San Salvario ea Porta Palazzo) sta per festeggiare un anno di apertura, Davide Pinto spiega come il periodo di chiusura sia stato utilizzato per lo studio e le sperimentazioni: "Il delivery ci ha annoiato subito, sapevamo che non era la nostra soluzione" ha spiegato. Così, durante la pausa delle attività, insieme al suo team, (l'aromatiere e distillatore Alfedo La Cava e il bar manager Michele Marzella in primis ), si è dedicato alla ricerca di nuovi metodi di produzione, con cui sono arrivate anche nuove collaborazioni. Artigiani Gentili , questo il nome del progetto, ha una parte legata alle

Iconic, trent'anni di Madonna vista dai fans-artisti a Palazzo Paesana

Una mostra collettiva, che raccoglie le opere di fans e creativi dedicate a Madonna. Un'esposizione sulla più irriverente e poliedrica delle divine della musica pop nel Palazzo barocco più elegante di Torino (e non ci credete, ma l'associazione si immagina facilmente).


Dal 19 al 24 novembre 2015, l'Appartamento Padronale di Palazzo Saluzzo Paesana, in via della Consolata 1 bis, ospiterà Iconic - Portraits & Artwork inspired by The Queen of Pop; i fans della cantante statunitense lo sanno già, sono i giorni dei suoi tre concerti torinesi al PalaAlpitour, il 19, 21 e 22 novembre, le uniche date italiane. A cura di Gabriele Ferrarotti, con la collaborazione di Ettore Ventura, la mostra presenterà le opere di 20 artisti che danno la loro interpretazione di Madonna come icona pop, utilizzando le tecniche più diverse, dalle più tradizionali alle più contemporanee, dagli acquerelli al collage all'arte digitale. Molti di questi lavori appaiono nel video proiettato in concerto durante l'esecuzione di Rebel Heart, altri sono stati pubblicati varie volte sul profilo Instagram della cantante. Insomma, Madonna sa perfettamente dell'arte che si muove intorno a lei, grazie ai sentimenti che suscita nei fans.

Gli artisti che esporranno le loro opere a Palazzo Paesana provengono da tutto il mondo e sono Aldo Diaz (Brasile), Aleix Pons (Spagna), Arsen Suleymanov (Russia), Ben Youdan (UK), Fran Sànchez (Spagna), Franco Curletto (Italia), Janka+creator (Italia), Jérôme Trudelle (Canada), Laertes de Oliveira (Brasile), Magia2000 (Italia), Marco De Matteo (Italia), Nicolas Obery (Francia), Noah (Canada), Pablo Lobato (Argentina), Rob Jacobs (Olanda), San Siguenza (Stati Uniti), Sergio Daricello (Italia), Silvio Alino (Spagna), Son Of The Moon (Stati Uniti), Timothy Aerts (Belgio).

A Torino ci sarà anche un'installazione ad hoc, studiata dall'hair stylist Franco Curletto, pure lui fans dell'americana, che ripercorrerà in chiave pop le acconciature più mediatiche dei trent'anni di carriera dell'Ambizione Bionda.

Il mondo pop e contemporaneo di Madonna (e dei suoi fans) e i saloni barocchi ed eleganti di Palazzo Paesana Saluzzo, affacciati sul cortile più bello di Torino, si immaginano facilmente insieme, si diceva, nonostante tutte le evidenti lontananze (ma gli opposti, si sa, danno sempre vita alle associazioni più appassionanti). Lo sostiene anche il curatore della mostra Gabriele Ferrarotti: "Lo stile barocco del Palazzo è per certi versi affine al personale gusto estetico della cantante, che ha più volte dichiarato la sua passione per l'Italia e in particolare per l'epoca settecentesca, la stessa del Palazzo, e consente di creare, grazie all'estrema contemporaneità delle opere che verranno esposte, un effetto di contrasto che da trent'anni caratterizza molta della produzione artistica della cantante".

Appassionata di Settecento e Barocco, affettuosamente legata a Torino, la città dei suoi tour italiani, rimane una domanda: farà una scappata anche Madonna, tra il 21 e 23 novembre, a visitare la mostra a lei dedicata? Incrociamo le dita.

Iconic è a Palazzo Saluzzo Paesana dal 19 al 24 novembre 2015; l'orario di apertura è tutti i giorni dalle 11 alle 20; il biglietto d'ingresso costa 8 euro, ridotto 5 euro per i possessori della tessera Abbonamento Musei e di un biglietto dei concerti torinesi del Rebel Heart Tour (19, 21, 22 novembre 2015), per i membri del Fan Club Ufficiale di Madonna Icon e per i possessori di un biglietto d'ingresso al Rebel Queever Party, il 21 novembre 2015.

Info e aggiornamenti sulla mostra, su Facebook.


Commenti