La notte che verrà, installazione itinerante di luci e suoni per la rinascita della Dora

Un'installazione di luci e suoni che il 28 luglio 2021 dalle ore 22 percorrerà entrambe le rive della Dora, dal Campus Einaudi al Parco Dora, per celebrare il via a 19 progetti che cambieranno il volto ai quartieri che vi si affacciano, migliorando la qualità della vita dei residenti. La notte che verrà , questo il suo nome, " trasporterà, cullata dal fiume, le voci, le lingue e le storie narrate dagli abitanti dei quartieri lungo il suo corso" spiega il comunicato stampa "I ponti di luce, trasportati da veicoli 100% elettrici, si muoveranno lungo gli argini del fiume e andranno a valorizzare, grazie al disegno luminoso, i luoghi simbolo dei quartieri. Sarà una coreografia in movimento che toccherà i ponti Carpanini, Livorno e Washington; che visiterà il Parco Dora, la Biblioteca Italo Calvino, il Campus e Borgo Dora, tutti luoghi simbolo di inclusività e condivisione. Ponti di luce tra le persone che condividono uno spazio sia reale, sia interiore. Al termine del pe

Scopri le strade del Canavese, progetto turistico per tablet e smartphone

Canavese è adesso un acronimo: Cultura e tradizione, Arte e architettura, Natura, Anfiteatro morenico, Vivi il canavese, Enogastronomia, Sport, Ecologia. Bello, vero? E' la nuova immagine che questa storica area a Nord di Torino, ricca di storia, arte e cultura, vuole dare di sé. E per cambiare il senso dell'accoglienza che vuole offrire a turisti e visitatori, lancia un progetto studiato per tablet e smartphone, Scopri le strade del Canavese.


Il punto di partenza sono le aree di servizio di Viverone Nord e Scarmagno Est, praticamente le porte geografiche di ingresso al Canavese. Qui, utilizzando il wi-fi gratuito presente, e dopo l'autenticazione, ci si potrà collegare automaticamente a una pagina web, una landing page dedicata al Canavese, attraverso la quale si potrà cliccare la sezione di proprio interesse: Territorio, Storia, Eventi, Itinerari, Collaborazioni.

In questo modo i turisti avranno a disposizione tutti gli strumenti per potersi muovere nel Canavese, secondo le proprie esigenze, potendo creare itinerari propri e soddisfacendo i propri interessi. Ogni sezione, infatti, è dotata di foto, mappe interattiva, uscite autostradali migliori, suggerimenti per ulteriori approfondimenti. Le mappe sono dotate di numerose informazioni, con le indicazioni di strade per auto, bici, cavallo, passeggiate e, addirittura, con i tempi di percorrenza per ogni opzione.

Il progetto è nato grazie alla collaborazione tra Ativa, la società che gestisce l'autostrada Torino-Aosta, che attraversa il Canavese, Turismo Torino e Provincia, Confindustria Canavese e Città di Ivrea.


Commenti