A pranzo da Piada Tosta, ambiente dinamico, insalate leggere e saporite

Una giornata calda di fine maggio e un pranzo con la sorella, da fare al volo. Siamo nella zona di riferimento della sorella e quindi è lei che guida e decide dove andare a mangiare, finiamo così da Piada Tosta, che mi piace e mi convince sin dal ciao. In via Sant'Antonio da Padova 14/b, il locale è piccolo, ma accattivante, propone lunghi tavoli con sgabelli, tavolini da 4 e anche da 2; tutto parla di green e di riciclo. La decorazione, così come i contenitori delle bottigliette dei condimenti, per esempio, sono realizzati con i tubi di cartone che contenevano i lucidi dei progetti, arrivati dalla precedente vita del proprietario, un ingegnere che ha deciso di voltare pagina; in alto, una bicicletta appesa al soffitto, fa pensare a uno stile di vita sostenibile; le tasche posteriori dei jeans sono diventate tanti quadri che coprono allegramente una parete. L'ambiente introduce alla filosofia dei piatti, con ingredienti stagionali, ben abbinati e di qualità. Nella stagione f

Al Castello di Miradolo per Caravaggio e il suo tempo, con navetta da Torino

Il 19 dicembre 2015 si potrà raggiungere la mostra Caravaggio e il suo tempo, al Castello di Miradolo (TO), con una navetta, che partirà da Torino alle ore 14, da piazza Carlo Felice angolo corso Vittorio Emanuele II (di fronte all''ex Hotel Ligure); il viaggio fino al Castello, situato alle porte di Pinerolo, durerà circa un'ora. La mostra potrà essere visitata liberamente, chi lo desidera potrà utilizzare un servizio di audioguide, che costa 5 euro, da aggiungere al prezzo del biglietto (intero 10 euro, ridotto 8 euro, per gli under 26 e gli over 65, gratuito per bambini fino a 6 anni e possessori della tessera Abbonamento Musei).


Il ritrovo per il ritorno a Torino è alle ore 17.30, nel parcheggio del Castello; l'arrivo in città è previsto alle ore 18.30. Il prezzo del biglietto è 9 euro, la prenotazione è obbligatoria al numero di telefono 0121.502761.

Caravaggio e il suo tempo sarà aperta fino al 10 aprile 2016 ed è davvero un'occasione eccezionale per vedere alcuni dei capolavori del grande pittore lombardo, in particolare la Maddalena Penitente, prestata dalla Galleria Doria Pamphilj, e il San Francesco riceve le stimmate della Galleria d'Arte Antica dei Musei Civici del Castello di Udine, messi a confronto con le pitture dei maestri che dal Caravaggio furono influenzati (tra tutti i due capolavori di Jusepe de Ribera San Pietro penitente e Testa recisa di San Giovanni Battista dal Museo Civico Filangieri di Napoli). Tutte le info sulla mostra, nell'articolo già dedicato da Rotta su Torino.


Commenti