Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Al Castello di Miradolo per Caravaggio e il suo tempo, con navetta da Torino

Il 19 dicembre 2015 si potrà raggiungere la mostra Caravaggio e il suo tempo, al Castello di Miradolo (TO), con una navetta, che partirà da Torino alle ore 14, da piazza Carlo Felice angolo corso Vittorio Emanuele II (di fronte all''ex Hotel Ligure); il viaggio fino al Castello, situato alle porte di Pinerolo, durerà circa un'ora. La mostra potrà essere visitata liberamente, chi lo desidera potrà utilizzare un servizio di audioguide, che costa 5 euro, da aggiungere al prezzo del biglietto (intero 10 euro, ridotto 8 euro, per gli under 26 e gli over 65, gratuito per bambini fino a 6 anni e possessori della tessera Abbonamento Musei).


Il ritrovo per il ritorno a Torino è alle ore 17.30, nel parcheggio del Castello; l'arrivo in città è previsto alle ore 18.30. Il prezzo del biglietto è 9 euro, la prenotazione è obbligatoria al numero di telefono 0121.502761.

Caravaggio e il suo tempo sarà aperta fino al 10 aprile 2016 ed è davvero un'occasione eccezionale per vedere alcuni dei capolavori del grande pittore lombardo, in particolare la Maddalena Penitente, prestata dalla Galleria Doria Pamphilj, e il San Francesco riceve le stimmate della Galleria d'Arte Antica dei Musei Civici del Castello di Udine, messi a confronto con le pitture dei maestri che dal Caravaggio furono influenzati (tra tutti i due capolavori di Jusepe de Ribera San Pietro penitente e Testa recisa di San Giovanni Battista dal Museo Civico Filangieri di Napoli). Tutte le info sulla mostra, nell'articolo già dedicato da Rotta su Torino.


Commenti