Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Tornano i commenti su Rotta su Torino

Qualche mese fa, in piena emergenza legge sui cookies, ho tolto i commenti dal blog, perché non sapevo se generavano cookies e se dovevo denunciarli all'Authority. Non volendo rischiare multe da parte dell'Authority, ho preferito tagliare il problema dalla radice. Adesso che Google ha pubblicato la sua informativa sulla privacy per tutti i blog presenti sulla sua piattaforma blogger, mi sento più tranquilla e su Rotta su Torino tornano i commenti.

Continueranno a essere moderati, perché non amo lo spam, non amo che sconosciuti arrivino per promuovere le loro iniziative o i loro siti senza neanche dire chi sono, non amo gli insulti gratuiti e il linguaggio offensivo o aggressivo.

Ci sono linee guida che prego di rispettare tutte le persone che vorranno scrivere. Rotta su Torino è un blog che promuove le cose belle di Torino, le cose di cui noi torinesi siamo o dovremmo essere orgogliosi e che mi piacerebbe che i turisti scoprissero. Il sentimento che muove il blog è dunque positivo: bellezza, fascino, orgoglio, voglia di condividere storie, curiosità, successi della città e dei suoi cittadini. Chiunque voglia ampliare o approfondire i temi proposti dagli articoli sul blog con informazioni e opinioni proprie, che possono essere utili ai lettori, è il benvenuto. Per lamentarsi delle cose che non funzionano, che ovviamente ci sono, il web torinese e italiano offre molti spazi, certamente più accoglienti, in cui fare polemica in santa pace. Non è questo il sentimento di Rotta su Torino e invito a rispettarlo.

Il linguaggio dev'essere ovviamente corretto, rispettoso di tutte le opinioni. Non sono graditi sarcasmi o ironie sulle opinioni altrui, tantomento saranno pubblicati insulti verso chiunque. Bandito anche il linguaggio aggressivo. Questo è uno spazio per condividere le cose belle di Torino, per approfondire la loro conoscenza, per invitare chi non le conosce a scoprirle. Ringrazio già da adesso tutti coloro che scriveranno rispettando queste linee guida.

Per poter consentire a tutti i lettori di commentare, anche a chi non ha alcun account, è stata attivata la possibilità di commentare in modo anonimo. Ma. I commenti anonimi non saranno pubblicati: non costa niente scrivere il proprio nome o un nickname nel campo di riferimento.


Commenti