Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Con Vigezzina no limits, la ferrovia panoramica è come una metropolitana

Arriva la primavera e la Val Vigezzo e dintorni, nel Verbano Cusio Ossola, si preparano con numerose proposte turistiche. Il 20 marzo 2016 ritorna il Lago Maggiore Express, che con un solo biglietto, valido 24 o 48 ore, permette di muoversi liberamente con i battelli della Navigazione Laghi e sulle Ferrovie locali, compresa la Vigezzina-Centovalli: si possono scegliere le località in cui scendere e fermarsi e, una volta visitate, si può riprendere il viaggio. "Con la Vigezzina-Centovalli si attraverserà per quasi due ore un territorio selvaggio e romantico, in cui si alternano ponti vertiginosi, ruscelli d'acqua purissima e vigneti, boschi di castagni e villaggi arroccati su pendii. Per tre ore i battelli porteranno i viaggiatori alla scoperta del Lago Maggiore, ammirando le isole Borromee, i castelli di Cannero, le isole di Brissago, rive affascinanti con pittoreschi paesi e cittadine mondane come Stresa, Arona e Locarno, sorseggiando un aperitivo o anche pranzando a bordo" spiega il comunicato stampa. Per informazioni su orari di battelli e treni, acquisto biglietti e tariffe, il sito web è www.lagomaggioreexpress.it.

La Vigezzina-Centovalli è stata scelta come ferrovia panoramica più bella d'Italia, è frequentata da 500mila passeggeri all'anno e, decisa a consolidare i suoi primati, con la nuova stagione si promuove con nuovi biglietti. I Vigezzina no limits hanno validità uno o due giorni, il loro prezzo parte da 5 euro e permettono ai viaggiatori di salire e scendere dai treni tutte le volte che vogliono durante il periodo di durata del treno. La libertà di organizzarsi un itinerario secondo le proprie esigenze e i propri gusti è evidente. Il biglietto è valido nell'intera tratta italiana, da Domodossola a Re, ultimo centro della Valle, oppure per il solo tratto in Val Vigezzo, da Orcesco a Re. Il treno diventa così una sorta di metropolitana all'aperto per l'intera valle e consente la scoperta dei paesini della valle, da Santa Maria Maggiore e il suo Museo dello Spazzacamino, fino a Druogno, Malesco e Re, immerse in paesaggi alpini di grande fascino. E' "un viaggio nella valle che ha ispirato i grandi artisti del passato, tanto da essere rinominata e conosciuta come "valle dei pittori": una sosta dopo l'altra, cui potranno essere accompagnate anche tappe gastronomiche per scoprire i prodotti tipici della valle ossolana" spiega ancora il comunicato stampa.

Tutte le info sulla Ferrovia Vigezzina e le sue iniziative su www.vigezzina.comnella sua pagina Facebook.


Commenti