Tre visite tematiche a Villa della Regina

Tre visite tematiche a Villa della Regina con Federico Fontana, direttore dei lavori di restauro che hanno riportato a nuova vita questa residenza sabauda adagiata sulla collina e con vista invidiabile su Torino. Un'occasione speciale per scoprire come sono stati valorizzati non solo l'edificio, ma anche il parco, i giardini, la vigna, i padiglioni barocchi. L'architetto Fontana, spiega il comunicato stampa, "conduce i visitatori alla scoperta dei giardini e del parco focalizzando l’attenzione sugli aspetti peculiari dell'intero complesso: la composizione e il significato simbolico del Teatro delle acque, che si sviluppa dallo spazio semicircolare del Cortile d'onore, o Esedra, fino al Belvedere Superiore; la destinazione agricola di parte del parco della Villa, analizzandone gli usi originari e attuali attraverso curiosità storiche e botaniche; le trasformazioni del complesso avvenute nel corso dell'Ottocento, dopo l'occupazione francese, per arriva

Montmartre in Valle Vigezzo: pittori en plen air a Santa Maria Maggiore

N.B. RINVIATO ALL'8 MAGGIO PER MALTEMPO

Primo maggio di pittura nel Verbano Cusio Ossola, dove, a Santa Maria Maggiore, torna la manifestazione Montmartre in Valle Vigezzo – Artisti a cielo aperto. Lo scorso anno i pittori che si sono cimentati nelle strade della cittadina sono stati moltissimi, così la Pro Loco e il Comune hanno deciso di riprendere l'iniziativa, ancora una volta con il sostegno della Scuola di Belle Arti. I partecipanti potranno realizzare i loro quadri all'aperto, come in una Montmartre alpina, ispirati dal caratteristico centro storico di Santa Maria Maggiore e dal paesaggio alpino che lo circonda. E non sarà solo pittura: parteciperanno anche scultori e grafici, utilizzando le tecniche a loro più congeniali.


Foto di Maurizio Besana

L'idea è "rendere omaggio alla tradizione artistica di una valle che è sempre stata conosciuta come 'valle dei pittori', proprio grazie ai grandi artisti che nelle antiche case in pietra dei paesi vigezzini sono nati e hanno lavorato, lasciando in questo angolo di Alpi Piemontesi un patrimonio culturale dal valore inestimabile" spiega il comunicato stampa. E se volete sapere perché la Valle Vigezzo è considerata la valle dei pittori, non perdetevi quest'articolo di www.universica.it.


Foto di Maurizio Besana

Gli artisti avranno a disposizione postazioni all'aperto, funzionanti anche in caso di maltempo, in cui potranno esporre anche le loro opere precedenti, così da far conoscere la propria creatività e la propria storia, oltre che il lavoro che si sta realizzando en plen air, ispirati dalla Valle. Anche i più piccoli avranno un piccolo spazio, per disegnare e colorare, e ci sarà un vero e proprio punto gioco, in Piazza Risorgimento, per insegnare ai bambini i giochi della tradizione locale. L'atmosfera bohemienne e parigina dei pittori sarà accompagnata anche dalle fisarmoniche itineranti e non mancheranno anche le degustazioni degli stinchèet, sottili sfoglie di farina e acqua, condite con burro d'alpe, prodotto tipico di Santa Maria Maggiore; non sarà l'unica occasione di assaggiare i prodotti locali: alcuni ristoranti dedicheranno piatti speciali a Montmartre in Valle Vigezzo, basterà seguire l'indicazione della tavolozza all'esterno dei locali per individuarli e scoprire quale ricetta proporranno. Insomma, per i turisti sarà una piacevole passeggiata tra arte, musica e gastronomia, che conterà anche sulle aperture eccezionali della Pinacoteca della Scuola di Belle Arti, del Museo dello Spazzacamino e della futura Casa del Profumo, che sarà ufficialmente visitabile dall'estate.

E se decidete di passare il weekend del 1° maggio tra Santa Maria Maggiore e dintorni, non dimenticate che con Vigezzina no limits, la ferrovia panoramica locale, è una sorta di metropolitana!

Tutte le info e gli aggiornamenti su www.santamariamaggiore.info.


Commenti