Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

#vistadaqui e il 12 aprile la Mole Antonelliana è gratis

#vistadaqui è il progetto con cui la Compagnia di San Paolo intende raccontare Torino nel web. Forse avrete già visitato il sito web, aperto da una grandiosa fotografia di Torino, scattata dalla Mole Antonelliana e composta da oltre 60mila scatti, che permettono di avere una visuale spettacolare sull'intera città e i suoi dintorni più immediati. Dalla fotografia, parte poi il racconto della città, attraverso immagini e parole di persone che la vivono quotidianamente e cercano di trasformarla ogni giorno in un posto migliore.


Per celebrare questo progetto, il 12 aprile 2016 la Compagnia promuove l'apertura straordinaria e gratuita della Mole Antonelliana, dalle ore 18 alle ore 24. Sarà possibile salire gratuitamente fino alla terrazza, da dove sono state scattate le foto per #vistadaqui e "conoscere il lavoro quotidiano" della Compagnia per questo progetto


Commenti