I Voucher Vacanze del Piemonte, dormi 3 paghi una notte, fino alla primavera 2022

Dato il successo dell'iniziativa e tutte le volte che la Regione Piemonte l'ha prolungata, chissà che non sia un nuovo modello per il turismo, in attesa di un ritorno alla normalità, si spera per il 2022. Tornano i Voucher Vacanze della Regione Piemonte, grazie ai quali si dormono 3 notti e se ne paga solo una nelle strutture aderenti (alberghi, residence, B&B, agriturismi, affittacamere, ecc ecc) e si pagano i servizi turistici a metà prezzo. I voucher possono essere prenotati entro il 31 dicembre 2021 e utilizzati entro il 30 giugno 2022. Il loro funzionamento è semplice, ma cambia in base alle ATL sotto le quali si trova la località prescelta: se volete soggiornare nelle Langhe, dovete controllare quali sono i passi da seguire per prenotare i voucher nelle Langhe, idem se pensate alle dolci colline del Canavese, alle valli alpine del Cuneese, ai laghi del Piemonte settentrionale. Per identificare le ATL, c'è www.visitpiemonte.com , che ha l'elenco dei Consorzi

Quando in corso Galileo Ferraris non c'erano auto

Torino è stata per decenni la capitale italiana dell'auto e continua a essere la città italiana a più alto numero di auto per abitante. Ha cambiato viabilità, arterie e persino trasporto pubblico per anni, per favorire il trasporto privato. Per noi una Torino senza auto e senza traffico è davvero inimmaginabile.


E invece guardate queste due foto d'epoca, di un corso Galieo Ferraris in cui si poteva passeggiare in mezzo alla strada, senza doversi guardare da veicoli impazienti e frettolosi (non c'erano neanche le carrozze con i cavalli!). Il Monumento a re Vittorio Emanuele II appariva ancora più imponente, senza colonne d'auto a soffocarlo e XY la prospettiva.

Mi colpisce, come sempre, la presenza dei tram: avete notato che non c'è cartolina o fotografia della Torino di fine Ottocento o inizio Novecento in cui non sia presente almeno un tram? Politiche dei trasporti pubblici diverse, rispetto a quelle odierne, e forse da rivalutare.


Commenti