I Voucher Vacanze del Piemonte, dormi 3 paghi una notte, fino alla primavera 2022

Dato il successo dell'iniziativa e tutte le volte che la Regione Piemonte l'ha prolungata, chissà che non sia un nuovo modello per il turismo, in attesa di un ritorno alla normalità, si spera per il 2022. Tornano i Voucher Vacanze della Regione Piemonte, grazie ai quali si dormono 3 notti e se ne paga solo una nelle strutture aderenti (alberghi, residence, B&B, agriturismi, affittacamere, ecc ecc) e si pagano i servizi turistici a metà prezzo. I voucher possono essere prenotati entro il 31 dicembre 2021 e utilizzati entro il 30 giugno 2022. Il loro funzionamento è semplice, ma cambia in base alle ATL sotto le quali si trova la località prescelta: se volete soggiornare nelle Langhe, dovete controllare quali sono i passi da seguire per prenotare i voucher nelle Langhe, idem se pensate alle dolci colline del Canavese, alle valli alpine del Cuneese, ai laghi del Piemonte settentrionale. Per identificare le ATL, c'è www.visitpiemonte.com , che ha l'elenco dei Consorzi

Dal 5 luglio, VeRve raccoglie i capi di seta e li reinventa per Dreamers

Dreamers è un progetto originale, per valorizzare l'etica del riuso e del consumo sostenibile anche nella moda. Per la sua prima edizione, Dreamers ha scelto come tema la seta e la prima tappa è VeRve / 100 / seta, che si propone di dare nuova vita, attraverso l'arte, a capi di seta nuovi o già utilizzati. Per questo ha lanciato la raccolta di 100 capi di seta, vecchi e nuovi: dal 5 al 22 luglio 2016, chiunque voglia partecipare all'iniziativa, potrà lasciare il proprio capo di seta, siano cravatte, foulard, gonne, bluse, ecc, al Museo Ettore Fico (via Cigna 114, orario: mer-ven ore 14-19, sab-dom ore 11-19) e da Rezina (via Des Ambrois 6/D).

VerVe al Museo Fico 

Cosa succederà al capo di seta? Verrà affidato alle mani dell'artista Sergio Perrero, "da oltre 20 anni sperimentatore e trasformatore di materie, antesignano del riuso ecologico-etico artistico". Il suo intervento artistico, "offrirà ai capi una seconda vita, restituendo loro un valore che avrà la suggestione del pezzo unico, esclusivo e senza tempo".

I nuovi capi di seta, rivisti secondo l'interpretazione artistica di Perrero, verranno esposti dal 6 al 9 ottobre 2016 al Museo Ettore Fico, nell'ambito di Dreamers, e potranno essere riacquistati dai loro proprietari per 40 euro domenica 9 ottobre. Saranno la prima testimonianza concreta del progetto di Dreamers, che si propone come "un inedito percorso emozionale che fonde le esperienze di mostra, vendita e conoscenza, in cui la moda non è soltanto prodotto, mercato, marchio, marketing, ma anche, e soprattutto, un oggetto culturale che parla del progetto che c’è dietro, del corpo, dell'anima, del tempo". All'interno di questa visione, VeRve combina il design e la sostenibilità e coglie il fenomeno, "sempre più diffuso e strategico, del ri-uso interpretandolo attraverso l'arte, l'immaginazione, il design, l'artigianalità eccellente". Tutte le info su www.dreamerstorino.it.


Commenti