La notte che verrà, installazione itinerante di luci e suoni per la rinascita della Dora

Un'installazione di luci e suoni che il 28 luglio 2021 dalle ore 22 percorrerà entrambe le rive della Dora, dal Campus Einaudi al Parco Dora, per celebrare il via a 19 progetti che cambieranno il volto ai quartieri che vi si affacciano, migliorando la qualità della vita dei residenti. La notte che verrà , questo il suo nome, " trasporterà, cullata dal fiume, le voci, le lingue e le storie narrate dagli abitanti dei quartieri lungo il suo corso" spiega il comunicato stampa "I ponti di luce, trasportati da veicoli 100% elettrici, si muoveranno lungo gli argini del fiume e andranno a valorizzare, grazie al disegno luminoso, i luoghi simbolo dei quartieri. Sarà una coreografia in movimento che toccherà i ponti Carpanini, Livorno e Washington; che visiterà il Parco Dora, la Biblioteca Italo Calvino, il Campus e Borgo Dora, tutti luoghi simbolo di inclusività e condivisione. Ponti di luce tra le persone che condividono uno spazio sia reale, sia interiore. Al termine del pe

Il bando Hangar Creatività per i giovani artisti under 35

L'Assessorato alla Cultura Regione Piemonte ha un programma di borse progetto dedicato agli under 35 per favorire la crescita e lo sviluppo del talento in ambito artistico. Si chiama Hangar Creatività e adesso ha lanciato un bando a cui possono partecipare singoli soggetti, compagnie o gruppi informali di età compresa fra i 18 e i 35 anni (nel caso di più persone, almeno il 50%) e sano italiani residenti o domiciliati in Piemonte, siano nativi piemontesi residenti in Italia o all'estero, siano stranieri o apolidi domiciliati in Piemonte.


I progetti presentati dovranno riguardare musica, teatro, danza, circo contemporaneo, video/visual, fotografia, arti plastiche. La fase di accompagnamento avrà una durata massima di 8 mesi. Il sostegno consiste in una borsa-progetto valorizzata in kind (servizi, strutture, risorse umane) e risorse economiche di valore variabile per un massimo di 10.000 euro in relazione alle esigenze interne del progetto stesso; un tutoraggio da parte di figure di comprovata esperienza nazionale e internazionale nell'ambito della disciplina prevalente del progetto, oltre ad altre eventuali richieste di coach tecnici da concordare congiuntamente; occasioni di confronto con critici ed esperti del territorio e partecipazione a work-camp creativi di formazione; la possibilità di inserimento in progetti di mobilità transfrontaliera, nell'ambito di network internazionali e possibile sostegno alla produzione/allestimento/circuitazione da parte dei soggetti aderenti al progetto.

La candidatura, completa di tutta la documentazione richiesta, deve essere obbligatoriamente inviata a partire dal 12 luglio entro e non oltre il 7 novembre 2016 esclusivamente per via telematica, tramite PEC, all'indirizzo di posta elettronica certificata piemontedalvivo@pec.it. Il bando completo è scaricabile dal 12 luglio al sito www.hangarpiemonte.it. Per maggiori informazioni l'email è info@hangarpiemonte.it.


Commenti