Lungo il Sentiero dei Frescanti, gli affreschi e i tesori d'arte più antichi del Roero

Un'estate che non invita i più prudenti ai viaggi all'estero quanto alla (ri)scoperta del proprio territorio. E tra le cose da scoprire alle porte di Torino, c'è il Sentiero dei Frescanti, che si sviluppa nel Roero e che per tutta l'estate apre le porte di piccole chiese, cappelle e santuari che punteggiano le colline tra Alba e Asti, a circa un'ora di macchina dal capoluogo piemontese. È un circuito davvero affascinante, che apre le porte alla storia millenaria e alle culture di un'area famosa per la bellezza del suo paesaggio e la ricchezza della sua enogastronomia. Affreschi nella Cappella di San Servasio a Castellinaldo d'Alba (sin) il Santuario della Madonna di Tavoletto, a Sommariva Perno (des) Mi piace come il comunicato stampa descrive questa ricchezza storica e culturale, un vero affresco di genti: il Sentiero dei Frescanti "si snoda infatti attraverso castelli, chiese cittadine, cappelle campestri, un tempo asilo e protezione per i pellegri

Enjoy San Salvario: tutti gli eventi per Terra Madre Salone del Gusto

Meno di un mese al Salone del Gusto, che si terrà dal 22 al 26 settembre 2016 con una nuova formula. Non più Lingotto Fiere come unico cuore della manifestazione, ma numerose sedi, sparse nella città, a realizzare un Salone diffuso e a coinvolgere nella cultura del cibo la maggior parte possibile di cittadini. Uno dei cuori della kermesse di Slow Food sarà il Parco del Valentino, che ospiterà il grande Mercato. E, alle spalle del Parco, c'è tutto un quartiere, San Salvario, che quando si tratta di organizzare eventi collaterali non se lo fa dire due volte e riesce sempre a esaltare le molte culture che si muovono nelle sue strade.

Festival Bagnet Verd Torino Luoghi Comuni San Salvario

Enjoy San Salvario è il nome dato a tutte le iniziative che avranno luogo nel quartiere nei giorni del Salone del Gusto. Laboratori, degustazioni, spettacoli, eventi che testimoniano la peculiarità di San Salvario e la sua forza all'interno della vita culturale torinese.

Per tutta la durata del Salone del Gusto, dalle ore 11 alle ore 20, ci sarà il San Salvario Emporium, in una nuova sede: non più piazza Madama Cristina, ma corso Marconi, nel tratto che va da corso Marconi a via Madama Cristina. Esporranno i loro lavori artigiani, designer e illustratori provenienti da ogni parte d'Italia, secondo la formula già consolidata e che in poco più di due anni ha dato alla manifestazione lo strepitoso successo di cui gode. Oltre al San Salvario Emporium su corso Marconi ci saranno anche i produttori di Spiriti Indipendenti, che portano a Torino le eccellenze della liquoristica artigianale: è un'iniziativa importante per il quartiere, spiega il comunicato stampa di Enjoy San Salvario perché da sempre "impegnato nella diffusione della cultura del bere consapevolmente".

Da un'idea promossa dall'Associazione Via Baretti, San Salvario si trasformerà in una sorta di Enoteca Diffusa: tutti i giorni dalle ore 17 alle ore 3, le sette denominazioni della Provincia di Torino (Caluso, Canavese, Carema, Freisa di Chieri, Collina Torinese, Pinerolese e Valsusa), e i quattro Consorzi di Tutela-Canavese, Collina Torinese, Pinerolese e Valsusa, saranno presenti nei locali associati di via Baretti e nelle vie limitrofe, con una o più denominazioni. Nei vari locali, ci saranno anche incontri di approfondimento e degustazione, per scoprire le eccellenze enologiche del Torinese. E non solo, tra le iniziative sull'argomento, anche un tour guidato dalle Guide Bogianen, per conoscere il patrimonio vitivinicolo locale.

Ancora le Guide Bogianen, protagoniste di vari tour alla scoperta del patrimonio sconosciuto di San Salvario: il 24 settembre, dalle ore 10, Torino al Verde sarà dedicato al Bagnet Verd, dalle ore 18, La ricetta di San Salvario: il piatto forte di Torino, racconterà il quartiere attraverso le storie di ricette tipiche della Torino tradizionale e contemporanea; il 25 settembre, dalle ore 17, Dal mondo a Torino, da Torino al mondo, nelle strade del quartiere per conoscere le sue peculiarità multiculturali.

Il 25 settembre, in piazza Madama Cristina, dalle ore 10 alle ore 20, avrà luogo il Festival Internazionale del Bagnet Verd, una competizione giovanissima, ma già di grande successo torinese, che invita le squadre iscritte a sfidarsi a colpi di ricette personali della salsa verde; i bagnet realizzati durante la gara saranno giudicati poi da due giurie, una tecnica, formata da esperti e professionisti anche del quartiere, e una popolare, formata dal pubblico presente. Tutte le info su www.bagnettoverde.it.

Un altro Festival che avrà luogo nel quartiere durante il Salone del Gusto è il Festival Internazionale della Cucina Mediterranea: sarà inaugurato il 22 settembre alle ore 20 in tre locali di via Berthollet, Si Vu Plè (via Berthollet 11), Greek Food (via Berthollet 9F) e il Camaleonte (via Berthollet 6), ci saranno anche momenti musicali con sirtaki e con una band francese e il saluto dei tre rappresentanti delle religioni monoteiste, il parroco, l'iman e il rabbino di San Salvario; il 23 settembre alle ore 20, in via Saluzzo, il Festival prevede un aperitivo con assaggio di prodotti tipici mediterranei; il 24 settembre al Mar Rosso (via Silvio Pellico 13e), cuochi capoverdiani prepareranno un pranzo speciale della loro terra, mentre al Nuove Salette di via Goito 7, ci sarà una serata dedicata alla pizza in tutte le sue versioni mediterranee e il 25 settembre, dalle ore 20.30, serata alla Casa del Quartiere (via Morgari 14), con una cena marocchina e con il couscous come protagonista; il 26 settembre, da Enò, in via Galliari 12 L, la serata conclusiva prevede un aperitivo-degustazione.

La Casa del Quartiere, in via Morgari 14, sarà teatro di numerose iniziative: il 22 settembre, dalle ore 20, una cena bretone (30 euro, prenotazione obbligatoria info tel 393 4591027 o bagnimunicipali@gmail.com); il 23 settembre, dalle ore 19.30, Aperitivo dal mondo a San Salvario, con le ricette delle comunità straniere del quartiere (8 euro), e dalle ore 20 un Incontro Cucina, concorso dedicato a chi ama la cucina etnica (cena 25 euro, prenotazione email incontrocucina@gmail.com, tel. 338 7749076); il 24 settembre, dalle ore 15 e fino a notte, la Festa di Compleanno della Casa del Quartiere con laboratori, lezioni aperte e presentazioni con Terra Madre.


Commenti