I vincitori del Photo Contest La Venaria Reale 2021

La IV edizione del Photo Contest La Venaria Reale, che permette agli iscritti di muoversi nella Reggia e nel suo complesso (e quest'anno anche nell'adiacente Castello della Mandria) con poche limitazioni, per fotografare i suoi luoghi secondo la propria sensibilità e i propri gusti, è stata un successo. I 200 posti sono stati raggiunti in solo 39 secondi dall'apertura delle iscrizioni, per darvi un'idea di quanto la manifestazione sia ormai un punto fermo per gli appassionati e quanto fotografare la residenza sabauda sia un obiettivo ambito. Le foto vincitrici del 1° Premio del concorso (sin) e del 2°, firmte rispettivamente da Riccardo Bussano e Luca Prin Svoltasi tra giugno e luglio, la competizione ha adesso i suoi vincitori, che si sono aggiudicati premi per un valore totale di 2000 euro (e finalmente si parla di premi in denaro). La Giuria, composta da Guido Curto, Direttore Consorzio delle Residenze Reali Sabaude, in qualità di esperto di museologia, Massimo

Cultura a porte aperte in Città e Cattedrali del Piemonte

Città e Cattedrali a porte aperte è il nome di un'iniziativa che coinvolge oltre 140 luoghi sacri di Piemonte e Valle d'Aosta, il 17 e 18 settembre 2016. E' una delle poche volte che chiese, cattedrali, abbazie, cappelle non sempre e non tutte aperte al pubblico, apriranno le proprie porte contemporaneamente. E lo faranno grazie al contributo, ancora una volta indispensabile, dei volontari (e scusate se non esulto: con la cultura si deve mangiare).


Per l'occasione saranno organizzati itinerari tematici ed eventi culturali, come concerti o spettacoli teatrali, all'interno delle strutture religiose. In provincia di Torino sono attive le Diocesi del capoluogo, di Susa, di Pinerolo e di Ivrea. A Torino sarà possibile visitate le chiese di San Lorenzo e di Santa Pelagia, il Santuario della Consolata e il Museo Diocesano (quest'ultimo a pagamento), accompagnati dalle guide volontarie. Nella Diocesi, da segnalare l'Antica Abbazia a Carmagnola; la Cappella di San Sebastiano e la chiesa di San Lorenzo a Giaveno; la chiesa di Santa Maria Maggiore, che offre anche una mostra nell'ex sacrestia, Pellegrinaggi e transiti in Valle di Susa, e alle ore 16 il concerto La condizione femminile nel canto popolare, a cura del coro La Grang, ad Avigliana; la chiesa di Santa Croce di San Bernardino, con esposizione dello stendardo processionale, la chiesa di San Pietrro, la chiesa di San Rocco e la chiesa della Misericordia a Cavallermaggiore, dove, domenica 18 settembre c'è un'offerta più ampia di edifici religiosi aperti.

Nella Diocesi di Susa, il 18 settembre, alle ore 16, ci sarà una visita teatralizzata al Museo Diocesano; a Novalesa sarà aperta l'Abbazia benedettina dei SS Pietro e Andrea e il Museo di arte religiosa alpina (quest'ultimo a pagamento, 1 euro); a Salbertrand, nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista, il 17 settembre alle ore 10 verrà presentato il libro Tante voci per una storia, racconti di integrazione in Valle di Susa; a Bardonecchia, nella Cappella di Notre Dame du Coignet e in quella di San Sisto, i volontari guideranno alla scoperta dei cicli affrescati. Nella Diocesi eporediese saranno aperte la Cattedrale di Santa Maria Assunta e le chiese di San Nicola da Tolentino, del Monte Stella e di Santa Croce a Ivrea. A Pinerolo, infine, apertura del Museo Diocesano.

Nel sito ufficiale del progetto Città e Cattedrali, trovate tutti gli edifici religiosi aperti, in tutto il Piemonte, con schede dei vari monumenti, orari di apertura, eventuali iniziative organizzate e tariffe d'ingresso.


Commenti