Torinesi per sempre: chef Carlo Bigi, Torino città cosmopolita a misura d'uomo

  Carlo Bigi, nato a Torino, 34 anni, Executive chef allo Sleepy Hollow Country Club (NY), vive a Greenwich, negli USA Hanno lasciato Torino per amore, lavoro, avventura, ma non si sono liberati di lei. Per questo raccontano la loro Torino da lontano: cosa amano e cosa detestano della città, in cosa si riconoscono e a cosa si ribellano, quali sono i posti che non smettono di frequentare quando tornano e quanto si rimane torinesi inside , anche vivendo altrove. Grazie a tutti loro, per il loro tempo e per il loro affetto che non muore per questa città. C'è bisogno anche di loro, per ripensarla.  - Torinesi inside per sempre? Cosa sente di aver conservato di torinese nel suo bagaglio personale? Assolutamente si, sempre torinese e quasi con l'obbligo di raccontare la città agli stranieri, che purtroppo non la conoscono. Di torinese conservo la riservatezza, non sento il bisogno di informare tutti di tutto quello che mi accade quotidianamente - Torino vista da fuori: la qualit

Eataly Lingotto inaugura la nuova Cantina, con proposte e attività

Al Lingotto, Eataly celebra i 10 anni dall'apertura della sua prima sede, nell'ex fabbrica di Carpano (qui il progetto raccontato dagli architetti!), con una nuova Cantina, più ricca e più attenta alle produzioni nazionali e internazionali. Inaugurata pochi giorni fa, ospita ben 5mila etichette, per 30mila bottiglie provenienti da 30 Paesi; grande spazio, ovviamente, alle eccellenze piemontesi, dal Barolo al Barbaresco, ma anche uno Spazio Bollicine per champagne, prosecchi e spumanti, e una Zona Cult con gioielli come le annate storiche del Barolo. Presenti anche 500 etichette di liquori, dal vermouth alle grappe, dai rum ai whisky, e uno spazio speciale per la birra, con 11mila bottiglie, di cui 6mila artigianali italiane.


La cosa interessante è che la Cantina non accoglie solo gli alcolici, ma anche la stagionatura dei salumi e dei formaggi: "Il Culatello di Zibello, il prosciutto di Parma, Il Castelmagno e le altre eccellenze norcine e casare, in vendita al banco e in degustazione presso i Ristorantini al piano superiore, sono conservate ed esposte in un angolo aperto al pubblico e ricco di fascino, dove immergersi negli odori enei profumi tipici dei territori e dei luoghi in cui si affinano queste bontà tutte italiane. I clienti possono inoltre scegliere il formaggio o il salume che preferiscono, acquistarlo e far concludere la stagionatura nelle Cantine di Eataly: un'opportunità unica!" assicura il comunicato stampa di Eataly.

L'apertura della nuova Cantina porta ovviamente con sé anche nuove proposte per gli altri spazi. Per esempio, nel WineBar e da Pane & Vino, i vini in Carta sono aumentati da Pane e Vino sono accompagnati da "stuzzicherie preparate con gli Alti Cibi in vendita nel Mercato di Eataly, gli Specialmente, una selezione dei migliori formaggi e salumi e i Vicini, i piatti stellati di Claudio e Anna del ristorante Casa Vicina".

Seguendo la filosofia di Eataly, la nuova Cantina ospiterà presto attività didattiche, con novità e approfondimenti: dalle cene con i produttori vitivinicoli alle lezioni e incontri di degustazione (il programma presto online su www.torino.eataly.it). La Cantina di Eataly Lingotto, in via Nizza 230/14, è aperta tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 22.30; sabato e domenica apertura prolungata alle ore 00.30.


Commenti