Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Kristina Ti veste le maschere del Teatro Stabile di Torino

Se stasera parteciperete all'inaugurazione della Stagione 2016/17 del Teatro Stabile di Torino, al Teatro Carignano, date un'attenta occhiata alle maschere. Le loro nuove divise sono disegnate dalla stilista torinese Kristina Ti, diventata famosa con le sue collezioni di costumi da bagno e da tempo marchio giovane e fisso alla Settimana della Moda di Milano, con proposte di abbigliamento e accessori pensate per una donna che considera "il cervello la sua parte più seducente". Le nuove divise sono tutte giocate sul giallo e sul nero, sia per gli uomini che per le donne: gli uomini avranno un abito nero con cravatta bicolore giallo-nera, le donne indosseranno vestiti in tessuto fantasia, con sfondo giallo e disegni stilizzati in nero, o gonne e camicette in fantasie diverse ma sempre di questi dolori.


Perché questa scelta e questa collaborazione? "Perché il confine tra le arti è sempre più sottile e le contaminazioni obbligatorie" spiegano dal Teatro Stabile. Kristina Ti, al secolo Cristina Tardito, difende con passione le iniziative che nascono in Piemonte e la sua azienda "mostra una particolare sensibilità e, dove possibile, fornisce il proprio supporto, animata dal principio che la condivisione di valori con la propria comunità genera a sua volta valore". Il rapporto con il Teatro Stabile di Torino è "nato e cresciuto sui terreni comuni della creatività, dell'immagine e della sostanza".

A indossare le sue creazioni, le maschere dei Teatri Carignano e Gobetti e delle Fonderie Limone, a Moncalieri, dove si svolgeranno gli spettacoli della nuova stagione del Teatro Stabile di Torino Il debutto stasera, alle ore 20.45, con Il Giardino dei ciliegi di Anton Čechov, al Teatro Carignano per la regia di Valter Malosti, interpretato da Elena Bucci, Fausto Russo Alesi, Natalino Balasso.


Commenti