A pranzo da Piada Tosta, ambiente dinamico, insalate leggere e saporite

Una giornata calda di fine maggio e un pranzo con la sorella, da fare al volo. Siamo nella zona di riferimento della sorella e quindi è lei che guida e decide dove andare a mangiare, finiamo così da Piada Tosta, che mi piace e mi convince sin dal ciao. In via Sant'Antonio da Padova 14/b, il locale è piccolo, ma accattivante, propone lunghi tavoli con sgabelli, tavolini da 4 e anche da 2; tutto parla di green e di riciclo. La decorazione, così come i contenitori delle bottigliette dei condimenti, per esempio, sono realizzati con i tubi di cartone che contenevano i lucidi dei progetti, arrivati dalla precedente vita del proprietario, un ingegnere che ha deciso di voltare pagina; in alto, una bicicletta appesa al soffitto, fa pensare a uno stile di vita sostenibile; le tasche posteriori dei jeans sono diventate tanti quadri che coprono allegramente una parete. L'ambiente introduce alla filosofia dei piatti, con ingredienti stagionali, ben abbinati e di qualità. Nella stagione f

Festa per il primo compleanno della Pescheria Gallina

Compie un anno la scommessa della Pescheria Gallina, che, lasciato lo storico Banco n.2 nel Mercato del Pesce di Porta Palazzo, si è trasferita a poca distanza, davanti al mercato dei contadini, (l'indirizzo esatto è piazza della Repubblica 14/b). Con il trasloco, Beppe Gallina ha anche trasformato la formula dell'attività familiare: non più soltanto vendita di pesce fresco e rigorosamente italiano, ma anche un piccolo ristorante, che serve piatti a base di pesce fresco, cucinati al momento, e che prepara gustosi panini, da consumare nel delizioso dehors che si affaccia tra le architetture juvarriane e i colori del mercato dei contadini. La formula ha incontrato i favori del pubblico, il ristorante è diventato un punto di riferimento cittadino per gli amanti del pesce e adesso, un anno dopo, arriva la festa per il primo compleanno.


Il 23 ottobre 2016, dalle ore 18 alle ore 23, la serata propone polpo e patate, con focaccia e un bicchiere di ferghettina per 10 euro, poi musica e spettacolo. Se poi volete conoscere la cucina di Beppe Gallina e del suo staff, la Pescheria propone tutti i giovedì sera un menù fisso a 35 euro, con prenotazione obbligatoria al numero di telefono 011 5213424.

Dal 2003, la Pescheria è parte del progetto Maestri del Gusto della provincia di Torino, che riconosce le eccellenze territoriali. Il merito è della cura dei prodotti, perché, come dice Beppe Gallina nel sito web della sua pescheria, "la triglia di Oneglia (Imperia) sarà sempre più fresca di quella di Mazara, le sogliole e le capesante pescate al confine tra Trieste e l'Istria sono sicuramente più saporite di quelle olandesi"; nella filosofia di Gallina, la tutela del mare è fondamentale, per questo promuove una pesca sostenibile e rispettosa del mare, il che significa avere sul banco prodotti di stagione, per favorire la riproduzione della specie, per questo paga e applica il giusto prezzo, per favorire la qualità del prodotto e la sua sostenibilità, combatte la pesca abusiva e, cosa da non sottovalutare, "consiglia spesso ai clienti di provare pesci meno 'alla moda' ma non per questo meno gustosi". Come resistere a tanta passione e come non augurare alla Pescheria Gallina un buon complanno e non congratularsi per il successo della nuova formula adottata con il trasloco?

Se volete sapere tutto su Pescheria Gallina il sito web è www.pescheriagallina.com, sulla pagina Facebook, curata personalmente da Beppe Gallina, curiosità e aggiornamenti a getto continuo.


Commenti